Finalmente riesco a parlarvi del mio viaggio in Brasile, è vero che tra jet lag(5 ore indietro rispetto all’Italia!) e ritmi lenti ho impiegato un pò prima di elaborare il post, scegliere tra le tante foto quelle giuste, ma non immaginavo che anche il mio pc fosse diventato brasileiro..caricando le foto con ritmi da bradipo.
Tornare a Roma dopo 10 giorni in Brasile, dove l’estate dura tutto l’anno, dove si fa colazione a base di frutta meravigliosa, crema di avocado, succo di guaranà, dove ci si sveglia alle 6 del mattino (non ci credevo neanche io ma mi svegliavo all’alba e non so il perchè), dove l’acqua dell’oceano è così calda da fare il bagno ad ogni ora, dove ci sono spiagge enormi e ancora inesplorate, dove l’unica (o quasi) acqua potabile che si beve è l’agua di coco’ (vedi foto)simbolo per eccellenza e fonte di ricchezza di questo esteso paese, dove si mangiano gamberi e aragoste con pochi reais (la moneta brasileira), dove la gente non si arrabbia mai, dove la vita è vissuta con molta lentezza..dove todo è natureza…beh dopo tutto questo tornare qui in Italia, in quello che viene definito un paese sviluppato, dove lo stress è la causa di molti disturbi, dove badiamo alla forma e a ciò che indossiamo, dove siamo in primavera ma con temperature ancora poco miti….beh tornare a questa vita è veramente difficile e appena sbarcati a Fiumicino la prima cosa che abbiamo pensato è stata di tornare indietro. Per restare ancora con la mente in Brasile vi racconto questo mio viaggio nel paese della frutta più buona al mondo, alcune varietà totalmente sconosciute a noi occidentali come i frutti amazzonici.
Il Brasile ha i colori della sua bandiera: il verde acceso della natura ancora incontaminata, il giallo del sole splendente tutto l’anno, il blu del cielo che si unisce a quello dell’oceano.
Visitare il Brasile insieme ad una brasileira doc, la nostra amica Daisy, è stato sicuramente più semplice per via dell’unica lingua parlata dai brasiliani e l’unica lingua a noi sconosciuta: il portoghese (almeno a Fortaleza, capital del Sol, ..magari a Rio o San Paolo parlano anche altre lingue).
L’impatto con il suolo brasiliano dopo più di 10 ore di volo non è stato molto piacevole, alle 20 di sera (l’1 di notte ora italiana) la temperatura era sui 30°C con un tasso di umidità quasi del 100%: benvenuti in un paese tropicale!!!!!!

Fortaleza, perla del Brasile, capital do sol e di alegria

Naturalmente cosa fa una foodlover  in vacanza? non solo pensa a rilassarsi ma soprattutto va a cercare e fotografare il food del posto e così che ancora prima di mettere piede sulla spiaggia, appena sveglia alle 7 del mattino sono andata al supermercato, aperto h24,vicino al nostro residence  e mi sono imbattuta in montagne di frutta esotica, sulle quali mi sono avventata con la mia macchina fotografica e ho iniziato a scattare foto come un pazza tra gli sguardi increduli dei brasiliani. Avrei voluto riportarmi kili di frutta ma le valigie erano veramente strapiene di regali, e poi avevo paura che si rovinasse o che mi aprissero la valigia alla dogana brasiliana, così ho riportato solo radici di mandioca, goma di mandioca, latte di cocco, guaranà a volontà, spezie che solo lì si trovano come l’urucum, un pò dei loro limao (piccoli limoncini verdi con cui si prepara il famoso cocktail brasileiro “la Caipirinha”), succhi di goiaba e tanto artigianato locale.

montagne di maracujà


 Il ‘maracujà’ (passion fruit) è probabilmente il frutto più rappresentativo del Brasile, insieme all’ananas (abacaxi) che qui ha un gusto veramente spettacolare, essendo originario di questo paese.

Questo frutto simile ad una pigna viene chiamato fruta do conde, pinha, graviola ha un sapore meraviglioso , tra la pera e il melone, dolcissimo e cremoso si mangia prendendo un piccolo conetto all’interno del quale c’è un seme nerissimo. Al ristorante potete berlo chiedendo un succo di graviola!

La papaya e il mango in Brasile hanno un gusto , un profumo che noi in Italia ci scordiamo di sentire, io adoro tutte e due questi frutti. Qui esiste un tipo di papaya molto grande (come vedete nella foto) chiamata “mamao”

anche l’ Avocado (Abacate) non è uguale a quello che troviamo in Italia

Mango a volontà………

La colazione del primo giorno l’abbiamo fatto all’interno di un hotel: così mi sono divorata una tapioca salata ma potete sceglierne anche una dolce . La tapioca è una specialità tipicamente brasiliana, fatta con farina di manioca un tubero originario del Sud America che contiene una fecola chiamata Tapioca appunto con cui si preparano queste crepes.
Me ne sono riportata una confezione e proverò a rifarla a casa inoltre mi sono riportata pure la radice di manioca 
ll posto migliore per gustarla è la Tapioqueria di Messejana (Avenida  Washington Soares)

Il Brasile è la terra dell’esuberante Carnevale di Rio e del ritmo della samba. Questo popolo colorato ama i piaceri della vita, la musica, la danza e il food. Specialmente il food. Sulla Praia do Futuro Beach situata ad est del centro di Fortaleza lo sport preferito è mangiare e bere. Ma cosa bevono in Brasile?? Soprattutto acqua ma non acqua minerale bensì agua de cocco,

 ma anche tanto guaranà  e birra.

…………continued




12 Comments on EXOTIC BRASIL……

  1. Francesca
    2 Maggio 2011 at 7:19 (10 anni ago)

    Ecco dov'eri sparita!
    Aspetto il seguito… per ora grazie per aver condiviso queste foto!
    Buon inzio : )

  2. Kitty's Kitchen
    2 Maggio 2011 at 7:28 (10 anni ago)

    noo… Anche io questa estate! Starò attenta alle dritte che mi dai, mi faranno davvero comodo!

  3. dolci a ...gogo!!!
    2 Maggio 2011 at 8:09 (10 anni ago)

    Ahhhhhhhhh ecco perche nn ti leggevo in questi giorni wowwwwwwww in brasile che viaggio magico e che posti incantevoli e tutti quei colori….le foto parlano da sole ma adesso aspettimo il resto:D!!Baci imma

  4. Lady
    2 Maggio 2011 at 8:17 (10 anni ago)

    che meraviglia!! mi fai venire voglia di scappare in Brasile.. bellissimo!!!!
    che ti dico? bentornata? mah…
    😀
    ciao
    Paola

  5. Sabrina
    2 Maggio 2011 at 10:27 (10 anni ago)

    Meraviglioso Claudia! E come ti capisco..anch'io ogni volta che faccio un viaggetto vorrei portami a casa tutti i cibi del luogo (da Genova mi son portata tra le alte cose, uno stoccafisso intero! Solo che..ehm..ero in treno..!). Un abbraccio, resto in attesa di altre meraviglie!

  6. sississima
    2 Maggio 2011 at 11:56 (10 anni ago)

    bentornataaaaaaaaaaaaaaaaa!!! Bella vacanza e belle foto…mannaggia…se mi portavi qualcuno dei frutti fotografati sopra potevo farci degli ottimi dolci…a presto CIAO SILVIA

  7. Claudia
    2 Maggio 2011 at 15:32 (10 anni ago)

    @francesca: eh si ero partita …stay tuned!!!!baci
    @Elisa: ma dai!!!! ma vai proprio a Fortaleza????allora ti lascio qualche indirizzo.bacioni
    @dolci a gogo: se le foto sulla frutta ti sono piaciute aspetta per veder le altre sulla natura allora ….baci
    @lady: e già andiamo a vivere li a diretto contatto con la natura…grazie cara.baci
    @Sabry: pensa che bello sarebbe andare a fare un viaggio con un'altra foodblogger ..ci fermano alla dogan!!!ahahha si il Brasile ha una natura incontaminata oltre a tutta questa frutta….un abbrccio
    @Silvia: grazieee!!!eh lo so ho portato solo mango e lime…a presto

  8. Blueberry
    3 Maggio 2011 at 7:06 (10 anni ago)

    adoro i mercati e soprattutto il coconut juice!!! che bello il tuo viaggio, è iniziato proprio bene 🙂 divertiti!

  9. Gio
    3 Maggio 2011 at 20:17 (9 anni ago)

    hai visto che meraviglia i banchi della frutta?? io rimanevo incantato! e penso di ritornarci presto 🙂
    bellissima la prima foto!

  10. un papero in cucina
    4 Maggio 2011 at 16:36 (9 anni ago)

    ok ok… credo di odiarti ^_^ mamma che invidiaaaa e che bei posti, io che amo la frutta a vedere ste foto sono moorttoo.. poi bere solo l'acqua dal frutto.. un sogno ^_^ nn svegliarmi di prego. rimando a guardare sto post per le prossime due ore e mi emtto la musica di sottofondo cn samba e salsa ahahah un bacio

  11. Fairyskull
    9 Maggio 2011 at 20:30 (9 anni ago)

    ommamma m'è venuta voglia di partire!!!! arghhhh ;-D bellissimi post questi del tuo viaggio, amo viaggiare! baci!!!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.