Lunedì scorso ho avuto l’occasione di partecipare ad un fantastico evento gastronomico che ha visto come protagonista indiscussa la Nocciola IGP del Piemonte interpretata da ben 11 chef stellati…ecco la lista
Damiano Nigro, chef Relais Villa d’Amelia 1* Michelin (Benevello, CN)
ICIF, Italian Culinary Institute for Foreigners di Costigliole d’Asti (AT)
Ivan Centeleghe, pasticcere presso Kofler Group (Padova)
Felice Lobasso, chef Gran Hotel Alpenroyal – Gourmet & Spa (Selva Alta Val Gardena – Dolomiti)
Christian Milone, chef e proprietario Trattoria Gli Zappatori (Pinerolo, TO)
Guido Castagna, pasticcere e proprietario dell’Atelier del Cioccolato (Giaveno, TO)
Marco Giovine, pasticcere e proprietario della Pasticceria Giovine & Giovine (Canelli, AT)
Fabio Cucchelli, chef del ristorante La Siriola 1* Michelin presso Hotel Ciasa Salares (Bolzano, BZ)
Andrea Ribaldone, chef del ristorante La Fermata 1* Michelin (Alessandria, AL)
Marco Sacco, chef ristorante Il Piccolo Lago 2 ** Michelin (Verbania, VB)
Stefano Franzi, pasticcere e proprietario Pasticceria caffetteria Franzi (Olgiate Comasco, CO)
Stefano Collomb, pasticcere presso Pasticceria “Chocolat” (La Thuile, AO)

..Ma non saranno troppi gli eventi a cui partecipo ultimamente???? Non stando a casa mi ritrovo una marea di materiale fotografico da catalogare e relativi post da scrivere..non je la posso fa…ma questo era un evento  imperdibile, nonostante la lontananza, ho deciso di fare un weekend con mio marito e così siam partite per le Langhe piemontesi.
Occasione questa per rivedere alcune amiche foodblogger recentemente conosciute e fare nuovi inaspettati incontri .
L’evento si è svolto  in provincia di Cuneo, presso il Relais Villa d’Amelia, in un panorama reso quasi magico dalla nebbia, nel cuore dell’Alta Langa di Benevello, antico borgo situato a due passi da Alba, città ormai famosa per il tartufo. Un antico podere ottocentesco ristrutturato con una magnifica vista sulle Alpi  e le colline del Barolo,  immerso tra boschi e splendidi  noccioleti. 

All’arrivo ad accoglierci il simpaticissimo direttore del Relais Marco che ci ha onorati della sua presenza anche il giorno a pranzo; il resto della compagnia era di alto livello: dall’istrionico Carlo Vischi,  allo chef Felice Lo Basso e famiglia conosciuti il giorno prima a Casa Vischi, a Eleonora Boggio e Ambra Orazi.
In attesa di festeggiare la “Nocciola in tavola” a deliziare i nostri palati il giorno precedente ci ha pensato lo chef del Ristorante (1 stella Michelin) Damiano Nigro che ci faceva trovare sempre a tavola questa nocciola dalla qualità “tonda e gentile”  leggermente tostata e salata…

Ma perchè un evento dedicato a una nocciola? Semplice perchè è la migliore e più buona del mondo !!!

La nocciola Piemonte IGP , tonda e gentile, è l’ingrediente principale di tantissimi dolci più amati dagli italiani: dal gianduiotto al bacio di dama alla crema di gianduia più famosa al mondo la Nutella, la cui storia inizia proprio qui in Alta Langa . Regina gastronomica dell’Alta Langa rappresenta l’ingrediente principe della pasticceria di nicchia e di qualità . Il regno della “tonda e gentile” è la fascia collinare meno adatta alla viticultura e quindi parte integrante dell’economia della zona.
Ma cosa ha di diverso questa nocciola dalle altre?? Le sue qualità riconosciute sono: la forma sferoidale, il gusto e l’aroma eccellenti dopo la tostatura, l’elevata pelabilità e la buona conservabilità. E ci sono pure le “prove ” per poter dire che è la Nocciola più buona del mondo. La nocciola Piemonte IGP, conosciuta anche come Tonda Gentile, è stata sottoposta a fine 2010 ad un test svolto dal Centro Studi Assaggiatori di Brescia, insieme a nocciole provenienti dal Piemonte, Lazio e dalla Turchia.
Il segreto della superiorità di questa nocciola è racchiuso nella sua dolcezza e nella persistenza olfattiva che la rendono profumata di fiori, miele e frutta secca.

E questo cos’è??? pensate sia miele???..assolutamente no bensì olio di Nocciola spremuto a freddo!!!!!! Incredibile ,non conoscevo l’esistenza di questo olio fino ad ora..L’olio di nocciola appartiene ad un’antica tradizione contadina piemontese, questo era l’unico olio disponibile nell’immediato dopoguerra, poichè le olive erano care e difficili da reperire. Nel 2007 a Cortemilia nasce il laboratorio di Spremitura Pariani che lavora la nocciola Piemonte Igp.

Ed ora portiamo la “Nocciola in Tavola” !!!!!
Entrare in cucina ed osservare uno chef all’opera è emozionante ma entrare in una cucina ed osservare e fotografare ben 11 Chef Stellati è adrenalinico!!!!Io con la macchina fotografica e Bea con la telecamerina abbiamo documentato uno show cooking  di chef e pasticceri e la loro interpretazione della Nocciola Piemonte Igp.

Ad aprire i fornelli dello show cooking..il più giovane degli Chef presenti  Christian Milone del Ristorante di famigliaGli Zappatori” di Pinerolo (un locale storico di Pinerolo) che rende omaggio alla nocciola, protagonista della serata,  nel modo più semplice ma decisamente gustoso: un Risotto trionfo di Langa profumato all’olio di nocciola e una spuma di vino.. vi garantisco che il profumo dell’olio di nocciola era inebriante, da notare che Christian propone una cucina fortemente legata al territorio tanto da presentare il risotto non in un piatto qualsiasi ma in un piatto ricavato da un’antica pietra locale ..semplicemente meraviglioso!!
Io che ho avuto modo di assaggiare anche i suoi piatti la sera prima nel suo ristorante ho potuto constatare quanta passione e amore mette nella sua cucina

.da un Ringo strepitoso (sarà per la presenza delle spezie) di tartare di Fassona speziato, cialde croccanti alla nocciola e gelato al formaggio di malga  dello Chef neostellato Felice Lo Basso del ristorante gourmet dell’AlpenRoyal, Grand Hotel in Selva di Val Gardena sulle Dolomiti

Carne cruda a coltello con olio di nocciole, cagliata lattica e scaglie di topinambur di Andrea Ribaldone (1 stella Michelin dal 2003) socio del Ristorante La Fermata Resort di Spinetta Marengo ( Alessandria)

a seguire l’interpretazione dello chef di casa Damiano Nigro, del ristorante gourmet di Villa d’Amelia insignito con 1 stella Michelin
il piatto proposto è stato un “Vitello tonnocciolato”

Ivan Centeleghe pasticcere della Gran Caffetteria Kofler di Padova ha proposto un ottima focaccia-panettone alle nocciole e clementine candite

Altro pasticcere presente alla serata, ma stavolta del territorio piemontese, Marco Giovine della omonima Pasticceria a Canelli (Asti): descrivere questo dolce significa iniziare  un viaggio nel mondo della dolcezza e della golosità..il titolo è diretto p dedica alla regina delle Langhe la “Tonda e Gentile” ovvero la nocciola piemontese IGP

Quello presentato dallo Chef Marco Sacco del Ristorante “Il piccolo Lago” ( 2 stelle Michelin) situato nell’incantevole cornice del Lago di Mergozzo , a Verbania era un connubio tra dolce (quello della zucca candita e della vaniglia) e salato,  una commistione di sapori di lago con il caviale di trota  e di terra con la zucca, nocciola e carne

questo dolce mi ha prima incantata guardando la sua  preparazione e poi estasiata durante la  degustazione…non ho saputo resistere e alla fine ho chiesto allo chef se potevo assaggiare….un dolce veramente con 4 stelle golose
Lui è Stefano Franzi della Pasticceria Cioccolateria Franzi e il dolce si chiama “La Nocciolina di Mò” ( dedicata al figlio) ..un dolce di streuzel alla nocciola, crema di nocciole al profumo di limone, composta di mango e passion fruit al tè nero Lapsang e crema chantilly alla nocciola

Galantina di quaglia alle nocciole ed erbe aromatiche, purea di carciofi e cardi gobbi di Nizza dello Chef Simone Murru e Paola Bugetto di ICF

la Panna cotta al gianduiotto su un biscotto croccante alla fava di cacao di Guido Castagna , giovane artigiano del cioccolato impegnato nella diffusione della cultura del cioccolato in Italia e all’estero che fonda l’eccellenza qualitativa del suo Atelier del Cioccolato su due ingredienti : la Nocciola Piemonte IGP e la selezione dei migliori “cru” di cacao del mondo tra cui  il “Cacao di Barlovento” (Venezuela) Presidio Slow Food.

in conclusione la toma piemontese in versione dolce …ecco la tometta di La Thuile di Stefano Collomb
specialità della pasticceria  Chocolat a La Thuile …un dolce brevettato che vien prodotto da 20 anni:
un cioccolatino di 350 gr, a base di cioccolato al latte, gianduia, nocciole del Piemonte IGP, la cui forma ricorda di un formaggio d’alpe grazie al quale La Thuile (Valle d’Aosta) è stata riconosciuta “Città del Cioccolato”….se andate a sciare da quelle parti verso le 17 dopo la chiusura degli impianti scendete andate a ristorarvi con del buon cioccolato presso Chocolat

Insomma la serata è trascorsa piacevolmente tra bollicine della cantina Contratto, la più vecchia produttrice di vini spumanti in Italia . Tutti i vini, tranne il Rosè e il Blanc de Blancs, hanno circa l’80% di Pinot Noir e 20% di Chardonnay.

un bicchiere di vino piemontese delle cantine Terre da Vino, moderna cantina nelle colline del Barolo realizzata con richiami alle cascine di Langa, produttrice solo di vini del Piemonte DOC e DOCG , la cui punta di diamante è la Barbera d’asti superiore “La Luna e i Falò” affinata in legno.
Qui sotto con Cristina Torrengo di Terre da Vino

 una birra del Birrificio Torinese, che produce artigianalmente nel cuore di Torino le birre artigianali a bassa ed alta fermentazione rigorosamente fresche e non rifermentate in bottiglia.

chiacchiere e risate tra amiche foodblogger…Eleonora Boggio  e Marta Tovaglieri 

un tè invecchiato da moltissimi anni( non ricordo più quanti!!) ..sapevate che anche il tè come il vino è migliore se invecchiato??? ce lo ha spiegato Francesca di Arte del Ricevere presente alla serata

Tra gli sponsor del territorio presenti alla serata anche il Vero Riso Carnaroli della Riserva San Massimo, una delle più interessanti aree naturali del Parco Lombardo della Valle del Ticino, riconosciuto sito di interesse comunitario nel 2004 . Il loro riso, l’autentico Riso carnaroli, è prodotto esclusivamente con sementi certificate e non viene miscelato con altri risi di varietà simili…se ancora non lo conoscete beh rimediate subito perchè sentirete che differenza .

Sapevate che la bacchetta magica di maghi e fate è fatta di legno di nocciolo? e anche la forcella utilizzata dai rabdomanti per trovare le vene d’acqua sotterranee???
Ho avuto anche il piacere di conoscere la fata della nocciola sì perchè Marilena Bonino ha creato una linea cosmetica inedita ed esclusiva la Koris Noccioloterapia sfruttando le proprietà medicinali e gli effetti benefici degli estratti puri del nocciolo e della nocciola ottenendo delle vere e proprie per la nostra bellezza. Un modo diverso di usare  la “tonda gentile”, non solo da mangiare.
Olio di nocciole spremuto a freddo, pasta di nocciole, gusci di nocciole, distillato di foglie di nocciolo sono gli ingredienti delle “pozioni magiche” delle belle fate  dei noccioleti di Cortemilia  ho visto i risultati  direttamente sulla signora Marilena, una donna splendida..merito della nocciola piemontese della sua terra!!!

Un grazie a Carlo Vischi per avermi invitata, a Marco e Eva direttore e vicedirettore del Relais Villa d’Amelia per la gentilezza, cortesia e ospitalità, e anche a Kodak che mi ha gentilmente fornito una macchina digitale per fare qualche ripresa video.

per altri resoconti vi rimando alle amiche blogger presenti
Irene Binaghi di Cucinasenzasenza
Marta Tovaglieri di Unastreghettaincucina
AmbraOrazi di Ilgattoghiotto.

15 Comments on Metti una sera a cena con una signora “Tonda e Gentile” …La Nocciola Piemonte IGP

  1. Kitty's Kitchen
    28 Novembre 2011 at 11:27 (9 anni ago)

    Mi sa proprio che è stato un evento fichissimo! Belle foto Claudia!

  2. Marta
    28 Novembre 2011 at 11:33 (9 anni ago)

    belloooooo proprio une serata stupenda!
    Che fighe io e la Boggio! 😛

  3. Ely
    28 Novembre 2011 at 12:07 (9 anni ago)

    Altro che blogger ora sei una Vip!!!! che belle riprese e che begli scatti! un bacione Ely

  4. Valentina
    28 Novembre 2011 at 12:34 (9 anni ago)

    sono senza parole…che serata!!! io vivrei di nocciole!!!

  5. piccoLINA
    28 Novembre 2011 at 12:44 (9 anni ago)

    Che bellissima serata!!!! Complimenti!!!

  6. Maria
    28 Novembre 2011 at 13:16 (9 anni ago)

    una serata stupenda…immagino, complimenti per le immagini buon linedi Maria…se ti va passa da me per un a golosita'

  7. marifra79
    28 Novembre 2011 at 14:21 (9 anni ago)

    Caspita che meraviglia e tutto meravigliosamente fotografato!!! Dev'essere stata una bella serata! Un abbraccio

  8. Claudia
    28 Novembre 2011 at 15:47 (9 anni ago)

    @Kitty: si fichissimo, mangiato divinamente e poi il relais era bellissimo!!grazie Elisa
    @marta: ci siamo proprio divertite!!!! le foodblogger son troppo fighe!!!!:-)
    @Ely: no cara solo un'occasione fantastica. grazie Ely bacioni
    @Vale: ah si allora il prossimo anno vieni pure tu!!!
    @piccoLINA: grazie ..strepitosa non capit atutti i gironi di mangiare piatti stellati
    @Maria: Buon lunedì anche ate….ok passo
    @marifra: una serata da ripetere!!!! un pò lontano ma ne è valsa la pena…grazie per le foto..ma devo ancora migliorare per quelle di sera. baci

  9. Marina
    28 Novembre 2011 at 18:52 (9 anni ago)

    Tu continua a gironzolare come una trottola e a regalarci immagini come queste! un abbraccio

  10. Ambra
    28 Novembre 2011 at 22:20 (9 anni ago)

    Ma cosa mi sono persa!!!Mi dispiace sempre di più!!!E quante cose buone!!!Un bacio tesora!!

  11. Rossella
    29 Novembre 2011 at 13:08 (9 anni ago)

    Viaggi troppo 🙂
    E che bei posti e occasioni che sai cogliere.
    Il tè superinvecchiato mi attira assai.

  12. Gio
    29 Novembre 2011 at 20:52 (9 anni ago)

    ma quante bontà! io però sono campanilista e tifo per la mia tonda di Giffoni 🙂

  13. Massimo
    30 Novembre 2011 at 12:20 (9 anni ago)

    Evento eccellente….. e quante cose buone!!

  14. sississima
    30 Novembre 2011 at 18:06 (9 anni ago)

    Ciao Claudia ormai non ti ferma più nessunoooooooooooooooooooooo, hai ragione la nocciola tonda Piemonte IGP è la migliore al mondo! E che bell'evento, spero tu abbia anche avuto l'occasione di assaggiare quelle squisitezze…una abbraccio SILVIA

  15. dolci a ...gogo!!!
    2 Dicembre 2011 at 14:01 (9 anni ago)

    che meravigliaaaaaaaaaaaaaaa, la prossima volta vengo con te:-)!!!baci,imma

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.