Eccomi ricomparire, finalmente!!! Mi siete mancati. Il caldo mi uccide, sono diventata una pessima foodblogger nell’ultimo periodo ma  le mie energie sono ai minimi sindacabili; non posto (nonostante abbia un sacco di eventi arretrati)  e non vengo sui vostri blog da troppo tempo,  ma prima l’intervento in ospedale poi il caldo e ora l’assistente di mio marito che è andata in maternità e che mi tocca pure sostituire. Esco la mattina con lui e torniamo insieme per cena, non riesco a fare nulla. 
Oggi ho il giorno libero ed eccomi qua con voi!!
Parliamo di uno degli argomenti che ultimamente mi ha incuriosito di più.
Avete mai sentito parlare di crudismo???
O come lo chiamano in America “Raw Food”, che è sicuramente più interessante, e molto in voga tra le star di hollywood tra cui Madonna, Demi Moore, Urma Thurma, ormai dai lontani anni ’90.
Ora arriva anche in Italia grazie allo chef Vito Cortese, allievo di Matthew Kenney guru di questa cucina gourmet. Ho avuto il piacere di essere invitata insieme a pochissime altre blogger romane, all’evento esclusivo della presentazione a Roma all’interno dello storico Panificio Panella ( nessuna parentela con mio marito!!!..peccato!!!) 
L’idea di portare il crudismo in Italia è brillante e l’iniziativa lodevole e io ne sono rimasta affascinata soprattutto per l’alchimia di sapori insoliti. Insomma i crudisti non mangiano solo carote crude!!!!!
Ci sono tantissimi alimenti da scoprire e le cui potenzialità in cucina sono una vera sorpresa. 
innanzitutto il crudismo utilizza solo ingredienti di origine vegetale senza processi di cottura, quindi una cucina lontana dai fornelli e d’estate è l’ideale. Avete mai pensato di preparare una crostata senza metterla in forno?? e senza usare né latte, né uova né farina?? ma sostituendoli con datteri, mandorle e vaniglia?
Un esempio?? Avete mai pensato di fare un formaggio senza latte ma con le noci di macadamia??? Vito Cortese lo ha fatto e il risultato è spettacolare!!!!eccolo a guardarlo direste che si tratta di formaggio caprino…anche io lo pensavo, ma quando ci ha svelato l’ingrediente base di questo formaggio (ovvero le noci di macadamia) sono rimasta senza parole!!e il gusto??? divino me ne sono innamorata!!!

Insomma il crudismo porta in cucina i cibi al naturale rispettando e mantenendo le loro proprietà, ed io che sono un pò fissata con un’alimentazione naturale ho trovato il crudismo un mondo assolutamente affascinante con gusto e con grande piacere per le mie papille gustative.
ma Vito Cortese vuole fare di più ..riproporre i grandi piatti della cucina italiana in versione crudista!!!
prestissimo aprirà in Italia il primo ristorante a marchio Cruditaly…..stay tuned!!!!

Tartare di avocado e cetriolo con olio di sesamo, succo di lime

Una Millefoglie fatta con farina di semi di lino e zucchine, con pesto di pistacchi e spinaci,  pomodoro, e noci di macadamia grattugiate ( si perchè quei riccioletti che vedete non è formaggio!!!)
Strumento indispensabile per una cucina crudista è l’essiccatore!!!! Si perchè questa sfoglia non è cotta ma passata nell’essiccatore…geniale no???

infine  anche i crudisti son golosi!!!!!

Un tortino di cioccolato dal cuore fondente fatto con  fave di cacao crude!!! e poi  farina di anacardi e farina di cocco (ma non quella che si trova in giro ma una farina  ricavata dal cocco dopo l’estrazione dell’olio) si sente solo il profumo del cocco, e sciroppo di acero
Il legante è un’alga irlandese, Irish moss ..ora vi starete domandando che sapore abbia questo tortino!! FAVOLOSO!!!!!

Insomma il crudismo è un mondo di sapori tutto da scoprire, che vi conquisterà come sono stata conquistata io, ve lo assicuro!!!

 Da luglio sono in vendita i dvd dove lo chef vi introdurrà al crudismo e  vi spiegherà passo passo le tecniche di preparazione alternative alla cottura, gli ingredienti indispensabili per una cucina crudista e gli strumenti di lavoro, per preparare direttamente a casa vostra ricette naturali con gusto.
Per tutte le informazioni vi rimando al sito ufficiale http://www.cruditaly.com .

 L’evento è stato organizzato da MediaHook (grazie Giuseppa per l’invito!).

9 Comments on CRUDITALY: la Cucina Italiana allo stato crudo

  1. Mila
    17 Luglio 2012 at 8:21 (8 anni ago)

    Ho letto di recente un articolo sul crudismo….che dire, molto interessante…certo che stravolge i soliti canoni della cucina tradizionale…da leggere e studiare…ciao!

  2. Cuoca tra le Nuvole
    17 Luglio 2012 at 9:10 (8 anni ago)

    Molto interessante, non ne ero a conoscenza, adesso mi informerò meglio. Grazie mille!

  3. Francy in cucina
    17 Luglio 2012 at 10:06 (8 anni ago)

    Adoro i cibi crudi, sposo appieno il crudismo!

  4. l'albero della carambola
    17 Luglio 2012 at 10:44 (8 anni ago)

    Davvero MOLTO interesante. Bellissimo post. Un bacione Claudia, spero sia tutto ok 😉
    simo

  5. Valentina
    17 Luglio 2012 at 13:02 (8 anni ago)

    veramente affascinante!

  6. Marina
    17 Luglio 2012 at 19:08 (8 anni ago)

    Quel tortino crudo mi fa una gola che non hai idea 😉 un bacio e buon lavoro al fianco del marito!

  7. Stefania
    19 Luglio 2012 at 9:40 (8 anni ago)

    Questo tuo blog..è sempre più alla grande
    brava ciao

  8. Fabiano Guatteri
    19 Luglio 2012 at 11:29 (8 anni ago)

    che repertorio di prelibatezze….

  9. Alessia
    20 Luglio 2012 at 15:16 (8 anni ago)

    evviva le sperimentazioni in cucina, sono frutto di grande impegno e di ricerca..con ammirazione e curiosità mi guardo le tue foto..

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.