Pensavate che fosse un bignè di cioccolato con crema pasticcera vero? a parte il filo di erba cipollina, ovviamente, che tradisce la natura di questo bignè salato!!!! Un bignè da aperitivo quindi nato per omaggiare il 1° evento  dedicato a questo momento rituale della giornata: L’Aperitivo!!!
L’idea è veramente carina e si svolgerà a Torino a partire da oggi fino al 24 giugno. Peccato non essere torinese ma se qualcuno abita a Torino non perdetevelo perchè ci saranno alcune amiche in qualità di aperiblogger! Per l’occasione gli ideatori di AperiTò  Francesca Martinengo e  l’Ente Turismo Torino hanno lanciato un contest tra le foodblogger  ovvero creare qualcosa da servire come aperitivo. 
Ho voluto creare qualcosa di originale ma semplice e speziato nello stesso tempo, voi che dite ci sarò riuscita???a me è piaciuto moltissimo.
Mi piace molto sperimentare soprattutto con le spezie e visto che la base del bignè è con la liquirizia non ho voluto caricare con altri sapori per cui ho lasciato una crema di patate semplice ma con un leggero tocco aromatico dato dal pepe di Giamaica. trovo che l’abbinamento sia riuscito alla perfezione, nel senso che resta un sapore delicato leggero e in finale rimarrete con un buon sapore di liquirizia che si sente solo alla fine. 
Ho scelto il pepe di Giamaica o pimento perchè non essendo un vero pepe non è piccante ma molto aromatico il suo aroma è un mix di chiodo di garofano, noce moscata, pepe e cannella insieme.
Trovo che con la liquirizia si abbini perfettamente.
Insomma un bignè perfetto da servire  per l’aperitivo.

BIGNE’ ALLA LIQUIRIZIA CON CREMA DI PATATE AL PIMENTO ED ERBA CIPOLLINA
Per i Bignè alla Liquirizia
Dosi per circa 35 bignè di piccole dimensioni 
50 gr di burro
1,75 dl di acqua 
2 uova normali 
30 gr di polvere di liquirizia
70 gr di farina
un pizzico di sale
Versate l’acqua in una casseruola a fondo spesso, aggiungete il burro tagliato a pezzetti e il sale. Portate a ebollizione.
Quando il burro sarà sciolto e l’acqua bollirà togliete dal fuoco e aggiungete la farina setacciata con la polvere di liquirizia tutta in una volta, mescolando con un cucchiaio di legno. Questo serve per evitare che il calore provochi la formazione di grumi. Rimettete sul fuoco e fate cuocere fino a quando il composto si staccherà dalle pareti della casseruola e formerà un unico blocco.  
A questo punto trasferire tutto in una ciotola e aspettate qualche minuto. E’ necessario fare freddare l’impasto per evitare di far assorbire più uova che si sentirebbero poi nel bignè cotto. Aggiungete le uova intere, una alla volta. Per accelerare il lavoro potete usare le fruste elettriche a gancio della planetaria.Io faccio con le mani come mi è stato insegnato alla scuola di cucina non è bello ma è efficace perchè ti rendi conto quando aggiungere l’altro uovo. inizialmente sembrerà che la pasta tende a dividersi ma continuate e vedrete che si ricompone. Non aggiungete il secondo se il primo non è stato completamente assorbito. Al termine dell’inserimento delle uova, dovrete ottenere una pasta dalla consistenza simile a quella della crema pasticcera.

a questo punto trasferite tutto in una sacca da pasticciere con bocchetta tonda liscia da 8-10 mm e modellate i vostri bignè su una teglia imburrata. Se non avete o non sapete usare la sacca da pasticceria, potete modellare i vostri bignè con due cucchiaini. Infornate a 190° per 25 minuti, finché i vostri bignè saranno gonfi. 
per la Crema di Patate al Pimento
400 gr di patate novelle a pasta gialla
1 cipollotto1 dl di latte parzialmente scremato2 bacche di pepe di Giamaica (o pimento)

olio evo q.b.
sale q.b.
Sbucciate le patate e lavate il cipollotto. Tagliatelo a rondelle e fatelo rosolare con un pò di olio evo, aggiungete le patate tagliate a cubetti e fate insaporire. Salate e aggiungete pochissima acqua o meglio sarebbe del brodo vegetale. Fate cuocere per un paio di minuti le patate. A questo punto unite il latte e continuate la cottura per altri 10 minuti, o finchè le patate saranno morbide. A questo punto  con un minipimer riducete il tutto a crema liscissima, come se fosse crema pasticcera !!! Aggiungete un pò di pepe di Giamaica grattugiato con una piccola grattugia (quella della noce moscata)e mescolate bene.
mettete la crema di patate in una sacca da pasticciere e riempite i vostri bignè salati che avrete tagliato a metà. 

10 Comments on Un Bignè alla Liquirizia con Crema di Patate al Pimento per AperiTò

  1. Stefania
    21 Giugno 2012 at 7:31 (8 anni ago)

    Che "grandi" ricette nel tuo blog
    bravissima come sempre
    ciao

  2. SaleQuBi
    21 Giugno 2012 at 7:38 (8 anni ago)

    Claudia ti ringrazio, questi bignè sono strepitosi!

  3. Iris
    21 Giugno 2012 at 10:19 (8 anni ago)

    sempre originalissima!
    baci 🙂

  4. l'albero della carambola
    21 Giugno 2012 at 10:36 (8 anni ago)

    Oh mamma Claudia: che bellezza! E che idea super originale. Io e Sonia siamo innamorate della liquirizia, ma l'idea di farci dei bigné è fantastica. Complimentyi davvero
    simo

  5. I VIAGGI DEL GOLOSO
    21 Giugno 2012 at 11:25 (8 anni ago)

    Questo a noi golosi ci mancava … Brava davvero Claudia …
    Molto originale e invitante …
    Un saluto dai viaggiatori golosi …

  6. Mercatodelgusto
    21 Giugno 2012 at 12:31 (8 anni ago)

    Complimenti per la ricetta e per il blog in generale. Anche le foto inserite sono ottime!

  7. Alessia
    22 Giugno 2012 at 10:09 (8 anni ago)

    no, cioè?!…io mi sono già persa nel titolo…
    😉

    complimenti per l'originalità

  8. sississima
    23 Giugno 2012 at 15:52 (8 anni ago)

    originali e gustosi i tuoi bignè salati, un abbraccio SILVIA

  9. Terry
    24 Giugno 2012 at 5:44 (8 anni ago)

    Inganno l'occhio e stupisce al palato!!!! Idea stupenda, un mix di sapori da provare!

  10. Dana et Dana
    24 Giugno 2012 at 14:32 (8 anni ago)

    Che spettacolo, questi bignè salati!! Bravissima!!!
    Ora sono una tua sostenitrice, se vuoi fai la stessa cosa anche tu, diventa una mia sostenitrice!!
    Molto, molto interessante il tuo blog!!!
    A presto
    Dana et Dana

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.