Buongiorno amici!
Sono reduce da un weekend meraviglioso ma freddissimo nella seconda città più bella al mondo, dopo Roma ovviamente, ovvero Venezia. E’ la terza volta che metto piede in questa città magica. Mentre passeggiavo per le ‘calle venessiane’ pensavo che questa città è uno dei motivi di orgoglio nazionale una città così non esiste in nessun altro luogo al mondo, anche se cercano di imitarla, è ineguagliabile.
Le voglio dedicare questo piatto di Bigoli!!

 Spero che i veneziani non se la prendano se mi sono permessa di aggiungere un pizzico di spezie per profumare questo piatto delizioso fatto di ingredienti poveri, anzi poverissimi e semplice da realizzare ma dal gusto delicato e profumatissimo. Del resto un piatto veneziano, considerando che è stata Venezia ad aprire le rotte commerciali per la via delle spezie non può non prevedere una spezia e così ci ho pensato io. Ho aggiunto il cumino che si sposa in modo divino sia alle cipolle che alle alici.

BIGOLI ALLA VENEZIANA PROFUMATI AL CUMINO
Ingredienti:
1 cipolla rossa di medie dimensioni
1 cipolla dorata di medie dimensioni
1 cucchiaino d caffè di semi di cumino
180 gr di Bigoli
brodo vegetale qb
1 cucchiaino di aceto di melagrana
2 alici sott’olio
olio evo
sale
In una padella antiaderente tostare i semi di cumino per qualche minuto finchè iniziate a sentirne il profumo. Mettete i semi ancora caldi in un mortaio e pestateli fino a ridurli in polvere, il profumo da intensamente pungente diventerà più dolce e aromatico. Tenete da parte.
Tagliare le cipolle finemente. Metterle nella stessa padella antiaderente in cui avete tostato i semi di cumino con un filo di olio evo e un pò di brodo vegetale (circa 1/2 bicchiere) e un pò di sale. 
Lasciare cuocere dolcemente a fuoco basso. 
Quando il brodo si sarà ritirato aggiungere un cucchiaino di aceto di melagrana  e lasciare cuocere ancora un pò. Unire le alici e altro brodo caldo per farle sciogliere. Le cipolle dovranno essere morbidissime. Cuocere i bigoli in abbondante acqua salata per circa 12 minuti. Scolare al dente e versare i bigoli nella padella con le cipolle. Mantecare bene la pasta. Servire nei piatti con un filo di olio evo una spolverata di cumino in polvere e guarnire con una alice.
Il tempo di ordinare le foto e scrivere un post ad hoc su questa città……intanto vi lascio questa foto eh si c’era ancora un pò di acqua alta nonostante il sole splendesse alto in cielo. Buona giornata

18 Comments on Bigoli alla Veneziana profumati al cumino

  1. ila
    29 Gennaio 2013 at 8:23 (8 anni ago)

    Bellissima Venezia…e golosa la tua ricetta!! Connubio perfetto..i veneziani ne saranno felici!!
    Ciao ciao

  2. l'albero della carambola
    29 Gennaio 2013 at 10:29 (8 anni ago)

    Questi sono i primi che mi entusiasmano e mi fanno venir voglia di mettere immediatamente l'acqua sul fuoco 🙂
    Un bacione Claudia
    simo

  3. Monica Chiocca
    29 Gennaio 2013 at 10:34 (8 anni ago)

    Anche io ho la stessa confezione di bigoli!! Me l'ha regalata il suocero nel cesto a natale e non sapevo come cucinarli! Perchè il mio fidanzato da una parte mi diceva < li devi fare solo con il ragù d'anatra!!> e io mi chiedevo ma possibile che li mangiano solo così?? e invece vedi?da te ho scoperto finalmente una ricetta diversa! Mò glieli cucino così 🙂 un abbraccio e a presto!!

  4. Valentina
    29 Gennaio 2013 at 13:15 (8 anni ago)

    a me il cumino non piace , ma i bigoli non si rifiutano mai!!!

  5. Ambra
    29 Gennaio 2013 at 13:20 (8 anni ago)

    Uno dei tuoi primi fantastici!! Sei la regina della pasta…senza dubbio!!! Un bacio tesoro mio…sai che fra poco ci vediamo????
    Smack!
    A.

  6. verdecardamomo
    29 Gennaio 2013 at 13:46 (8 anni ago)

    si Venezia è una città favolosa!!! Lo spero….baci

  7. verdecardamomo
    29 Gennaio 2013 at 13:48 (8 anni ago)

    anche a me e sai perchè??? perchè sono quei piatti che danno soddisfazione con pochi ingredienti e per di più poveri!!! Bacioni 🙂

  8. verdecardamomo
    29 Gennaio 2013 at 13:49 (8 anni ago)

    e allora devi assolutamente provarli!!! Una volta li fai con il ragù d'anatra e l'altra così!! A mio marito son piaciuti tantissimo..fammi sapere ok? baci

  9. verdecardamomo
    29 Gennaio 2013 at 13:51 (8 anni ago)

    tesoro lo so che il cumino ha un profumo forte ma se fai come scrivo nella ricetta ovvero tostarlo e poi pestarlo acquista un altro profumo credimi. Prova e poi mi dirai….baci

  10. verdecardamomo
    29 Gennaio 2013 at 13:52 (8 anni ago)

    esce fuori la mia natura romana da pastasciuttara!!!!!! Non vedo l'ora sai ??? Smack a prestissimo

  11. Alex
    29 Gennaio 2013 at 15:57 (8 anni ago)

    Il cumino trovo sia interessante… Il brodo la prossima volta non lo userei ( le sarde si disfano senza problemi insieme alla cipolla cotta nel l'olio) la salsa sará bella densa:)

  12. Marina
    29 Gennaio 2013 at 19:44 (8 anni ago)

    E perché mai dovrebbero risentirsi i veneziani? Questi bigoli semplici e pieni di gusto sono un'ode alla cucina veneziana 😉 Un baciotto

  13. Pola M
    29 Gennaio 2013 at 23:03 (8 anni ago)

    Sempre buonissimi i piatti cosi' semplici!

  14. sabry
    30 Gennaio 2013 at 8:35 (8 anni ago)

    Adoro Venezia ci tornerei mille volte! E anche se è presto per il pranzo una forchettata dei tuoi bigoli me la farei proprio!

  15. verdecardamomo
    30 Gennaio 2013 at 10:22 (8 anni ago)

    grazie Alex per il consiglio proverò come dici tu la prossima volta. 🙂

  16. verdecardamomo
    30 Gennaio 2013 at 10:24 (8 anni ago)

    eheh cara un pò troppo presto?? Venezia è una città che non stanca mai hai ragione . Baci

  17. sississima
    30 Gennaio 2013 at 12:40 (8 anni ago)

    è un periodo che con Chome non riesco a commentare nel tuo blog, ora sono su explorer e così ci riesco, chissà perchè…Venezia è sempre deliziosa (e romantica) ma i tuoi bigoli lo sono ancor di più, un abbraccio SILVIA

  18. Teresa Concorso Scuola 2013
    7 Febbraio 2013 at 12:29 (7 anni ago)

    Penso che hai fatto bene in dedicarle questo piatto a quella bella città;il cumino è un ingrediente che uso spesso in cucina e da al cibo un sapore speciale.Ottima ricetta.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.