La bontà sta nelle cose semplici. E la bontà dei carciofi alla romana e’ fuori discussione.

Tra un po sarà primavera (anche se per ora sembra ancora inverno, ma non durerà ancora per molto) e i carciofi non si troveranno più al mercato anche se qui a Roma li potrete sempre mangiare nelle trattorie del Ghetto Ebraico.

I carciofi alla romana sono insieme ai carciofi alla giudia un piatto tipico della cucina romana si preparano in poco tempo e sono uno dei contorni più semplici ma più gustosi che si possano mangiare.

Ma partiamo dall’ingrediente principale dei Carciofi alla romana ovvero il carciofo!

Il carciofo da utilizzare deve essere il Cimarolo o Mammola così viene chiamato il carciofo romanesco del Lazio tutelato dal marchio IGP che ha la particolarità di essere senza spine con pochissimo pelo all’interno e dalla forma quasi perfettamente sferica.

I carciofi devono essere freschi. Quando li comprate per accertarvi che siano freschi dovete premer i tra pollice e indice deve oppor resistenza cioè deve essere sodo. Una volta a casa teneteli in frigo oppure immersi in un vaso  con acqua come fareste per un mazzo di fiori.

Per preparare carciofi alla romana perfetti da leccarsi i baffi bastano poche semplici regole e qualche trucchetto:

  1. Munitevi di un coltellino e di guanti se non volete ritrovarvi con le mani nere e macchiate per giorni, ed eliminate tutte le foglie esterne dure con le mani fin quando iniziano a vedersi le foglie rosa, poi scolpite il carciofo fino a farlo diventare un fiore. Pulite bene anche i gambi e tagliatene una parte che andrà cotta con i carciofi.
  2. Immergete i carciofi puliti in acqua con il prezzemolo (foglie e gambi) in questo modo non si anneriscono e non prenderanno il sapore di limone.
  3. Oltre i carciofi vi servirà solo prezzemolo, mentuccia romana, aglio, olio, acqua e sale niente pangrattato e niente alici!!!
  4. Ponete 3 carciofi a testa in giu e 2 distesi n una casseruola alta in modo che stiano ben stretti
  5. Coprite con la carta del pane e poi con il coperchio. Saprete che saranno cotti quando inizierete a sentirne il profumo!
  6. Scarpetta con pane obbligatoria!

Ecco la Ricetta per Carciofi alla romana perfetti 

5 carciofi romaneschi (mammole)

2 spicchi di aglio

1 mazzetto di mentuccia romana

1 mazzetto di prezzemolo fresco

sale, olio extravergine, acqua

Con i guanti eliminate tutte le foglie dure del carciofo. Con un coltellino affilato pulite i gambi e tagliate la punta del carciofo poi iniziate a scolpire il carciofo per dargli  la forma a fiore. Fate un trito con le foglie del prezzemolo, la mentuccia, l’aglio e il sale. Prendete i carciofi dalla ciotola con acqua allargate con le mani leggeremte il centro e cospargete con il trito di erbette. mettete i carciofi in un tegame dai bordi alti 3 carciofi a testa in giu e 2 distesi unite i gambi irrorate con abbondante olio e unite 1 bicchiere di acqua .Coprite i carciofi con la carta pane e poi con il coperchio e lasciate stufare a fuoco basso per circa 40 minuti.

Quando iniziate a sentire il profumo spandersi per casa i carciofi alla romana sono pronti fate la prova infilando una forchetta, se sono teneri la forchetta scenderà facilmente.

E se non fai la scarpetta godi solo a meta!

 

2 Comments on Una Romana a Tavola: Carciofi alla romana

  1. Franca Savà
    20 marzo 2018 at 17:30 (9 mesi ago)

    Bellissima ricetta: voglia di primavera!

  2. Chef V.
    30 aprile 2018 at 9:54 (8 mesi ago)

    Fantastici… sublimi!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.