Si riparte anche quest’anno con le sfide dell’MT- Challenge e io non cambio le mie abitudini di arrivare in ritardo.

Quelli che vedete sono i fiori della cannella, non lo sapevate neanche voi che esistevano, vero??
Come i chiodi di garofano (a cui somigliano) che sono dei fiori così anche la cannella ha i suoi fiori e quando l’ho scoperti dal mio pusher di spezie di fiducia me ne sono innamorata.
Mio marito ne va matto tanto da mangiarli come caramelle, vabbè che lui fa cose strane come mangiare anche la bacca di vaniglia..è normale secondo voi??Sarà la mia influenza ma anche lui si sta appassionando al mondo delle spezie tanto da voler fare un viaggio in India percorrendo proprio la via delle spezie (vedremo) .
Ma passiamo alla sfida lanciata da Ale: le tagliatelle!
Le tagliatelle non le avevo mai fatte prima, ravioli, gnocchi si ma le tagliatelle no. Le ho però sempre viste fare dalla mia mamma e da mia nonna quando ero bambina per cui il mio cervello aveva già memorizzato tutti i passaggi. Ieri mi sono ricordata che domani è l’ultimo giorno per partecipare e visto che nel weekend sarò in questo meraviglioso castello vicino Perugia, mi sono decisa a farle.

La sera noi non mangiamo pasta e quindi ho fatto solo 1 uovo.
La particolarità di queste tagliatelle sta nel sugo speziato, dal profumo un pò pungente dello zenzero e profumato dei fiori di cannella.

TAGLIATELLE AL RAGU’ DI ZENZERO E FIORI DI CANNELLA

Dosi per 2 persone (1 abbondante e l’altra per un assaggio)
1 uovo a temperatura ambiente
100 gr di farina

Queste  le indicazioni di Ale per una sfoglia perfetta.
Per prima cosa setacciare la farina per darle aria, formare la fontana e mettere al centro le uova (preferibilmente a temperatura ambiente), batterle con una forchetta, iniziando ad amalgamare poca farina per volta per addensarle, evitando che, rompendo l’anello, scappino fuori… 
Coprire le uova con la restante farina e, aiutandovi con la forchetta cercate di ammassare l’impasto. lasciare sulla spianatoia. Lavatevi le mani per eliminare i residui di pasta che si sono seccati, e che potrebbero provocare forellini nella sfoglia, e pulite anche la spianatoia. Riprendete l’impasto e lavoratelo sempre con il palmo delle mani, facendolo rotolare velocemente premendolo verso l’esterno, (non schiacciatelo mai verso il basso), fino ad ottenere un composto liscio al tatto. 
Non lavoratelo troppo a lungo se vi piace la sfoglia un pò ruvida….  Durante la lavorazione, dovete fare attenzione a tenere il centro (la parte con le pieghe) sempre coperto, altrimenti rischiate di trovarvi con un buco e una ciambella. Raccogliete le pieghe al centro e premete. Rimettete l’impasto nella ciotola con la parte delle pieghe verso il basso, coprite e lasciate riposare almeno 20-30 minuti. Questo passaggio è necessario per far rilassare il glutine che si sarà formato durante la lavorazione, e che rende l’impasto elastico. Così sarà molto più semplice stendere la sfoglia con il matterello!Munitevi di matterello e tiriamo la sfoglia. Mai usato il matterello?  Ecco le regole da rispettare … non tenere mai le mani parallele al tavolo, perchè schiacciereste solo la sfoglia senza tirarla, anzi, potrebbe attaccarsi alla spianatoia. Tenete i polsi rasenti al piano, e spingete il matterello verso l’esterno con le mani, dai polsi alle punte delle dita. Questo è il movimento corretto, che farà estendere la vostra sfoglia, inoltre lavorerete su una superficie più ampia.Riprendete l’impasto dalla ciotola e mettetelo sul tagliere con la parte delle pieghe verso il basso, e cominciate a stendere con il movimento verso l’esterno, ruotando ogni volta la sfoglia di pochi gradi, finchè l’impasto non sarà abbastanza grande da tenerne la metà fuori dal tagliere. D’ora in poi, sposterete la sfoglia arrotolandola sul matterello. La prima parte da assotigliare è il centro, quindi arrotolate la sfoglia sul matterello, e premendo muovetelo avanti e indietro, ripetendo il movimento almeno tre volte. Sollevatela, giratela, srotolatela e cercate di recuperare uno spessore omogeneo. 
Quando avrete raggiunto lo spessore desiderato, e lasciate la sfoglia stesa sul tagliere ad asciugare, fino a quando piegandola e premendola, riuscirete a tagliarla con un dito come si farebbe con un tagliacarte.La sfida era di tirare la sfoglia a mano senza usare la macchina.
A questo punto arrotolate la sfoglia, e con un coltello  tagliate la sfoglia, senza schiacciarla, ad una larghezza di 6-7 mm circa. Allargate le tagliatelle sul tagliere per non farle attaccare, e solo quando si saranno asciugate un pò,  Fatele seccare su un canovaccio o sull’apposito telaio.
Cuocere in abbondante acqua bollente salata e scolare.

Per il ragù
1 scatola di polpa di pomodoro di buona qualità (io uso Mutti)
2 spicchi di aglio
1 pezzetto di radice fresca di zenzero (a seconda dei gusti) 
fiori di cannella a piacere di Emporio delle spezie ( ne consiglio 4-5)
sale
olio evo
Sbucciate la radice di zenzero (deve essere freschissimo ve ne accorgete dalla mancanza di fibra) e tritatelo finemente insieme ai due spicchi di aglio. Fatelo rosolare in una casserruola con un pò di olio evo unite la polpa di pomodoro, i fiori di cannella salate e lasciate cuocere per circa 15 minuti.

Condite le tagliatelle  con questo  ragù semplice, ma dal sapore originale e profumatissimo. 

Se preferite aggiungete qualche altro fiore come decorazione.
Le foto non sono venute molto bene perchè di sera è sempre difficile per me fotografare.

e con queste tagliatelle si ricomincia la sfida di Mt – Challenge di gennaio 

e vi auguro Buon weekend…

24 Comments on Le Tagliatelle al ragù di zenzero e fiori di cannella

  1. Fabiana
    27 Gennaio 2012 at 10:17 (9 anni ago)

    Tuo marito mangia i fiori di cannella come caramelle????
    Curiosissima persona!!!!
    Divertente sta cosa ed estremamente interessante la tua proposta….energie ben spese Claudia!!!

  2. Tery
    27 Gennaio 2012 at 10:22 (9 anni ago)

    Dai ma che cosa originalissima!!
    Ho i fiori di cannella a casa, ma non l'ho ancora mai utilizzata… ora mi hai incuriosito moltissimo!

  3. Claudia
    27 Gennaio 2012 at 10:22 (9 anni ago)

    ahahah e perchè è normale che mangi la bacca di vaniglia??? un uomo fuori dagli schemi..devo osservarlo se ci sono mutamenti grazie Fabiana

  4. Daniela
    27 Gennaio 2012 at 10:22 (9 anni ago)

    bellissima ricetta profumata e bella scoperta i fiori di cannella! Ni costringi ad andarli a cercare! Bel piatto ragazza. Grazie
    Dani

  5. Claudia
    27 Gennaio 2012 at 10:33 (9 anni ago)

    Tery è veramente particolare il sapore …provali p mi dirai. kiss

  6. Al Cuoco!
    27 Gennaio 2012 at 12:41 (9 anni ago)

    Riesci a scovare l'impossibile!! confermo, non ne conoscevo l'esistenza.

  7. Zia Elle
    27 Gennaio 2012 at 14:01 (9 anni ago)

    Adoro le spezie e questo ragù allo zenzero e cannella mi intriga da morire. Complimenti per l'idea!

  8. Ale
    27 Gennaio 2012 at 14:23 (9 anni ago)

    Fiori di cannella ????? Mamma mia come mi invoglia questa tagliatella, io adoro le spezie! Grazie corro a cercare tutto, buon week

  9. stella
    27 Gennaio 2012 at 14:28 (9 anni ago)

    Mai provati i fiori di cannella! Ma la cannella mi piace da matti!
    Tanto che oggi per la prima volta l'ho messa anche nella marmellata di arance, vedremo cose ne esce!

  10. Valentina
    27 Gennaio 2012 at 18:57 (9 anni ago)

    da provare!! ma che sapore hanno questi fiori??? adesso mi hai stuzzicata quindi prima o poi li devo trovare.
    un bacione

  11. Ambra
    27 Gennaio 2012 at 20:24 (9 anni ago)

    Ma quante ne sai tesoro mio!!!La regina delle spezie…sarà meglio che fai un giro dal pusher prima di venire su…adesso mi hai messo troppa curiosità!!! Queste tagliatelle sono uniche!!Un bacio tesò

  12. Sabrina
    28 Gennaio 2012 at 1:04 (9 anni ago)

    uhhh bellissimo post per queste tagliatelle della serie spezie a gogo.
    adoro la cannella. mi ispirano tantissimo.
    ti abbraccio Claudia cara.
    buon we.

  13. Claudia
    28 Gennaio 2012 at 13:20 (9 anni ago)

    @Alcuoco:ehe ultimamente mi sembra di trovare tesori nascosti con spezie mai viste che non stanno neanche sui libri!! chissà quante ne esistono ancora..cercherò di scoprirle per voi oltre che x me. baci
    @ziaElle:grazie zia!!! allora devi assolutamente provarlo.
    @Ale:grazie a te cara..ora voglio cercare spezie a me ignote.kiss
    @stella:puoi mettere anche una stecca di cannella che poi toglierai!!nella marmellata penso che sia perfetta.
    @valentina:assolutamente! cercali..hanno il sapore della cannella ma molto più delicato.baci
    @Ambra: eheh…che fai mi leggi nei pensieri??sto stilando la lista delle spezie da acquistare!!!baci a prestissimo
    @Sabry: quanto vorrei venire a Bologna e tornare da Eataly con te!! provalo mia cara ti piacerà!!! bacioni e buon week a te.

  14. Valentina
    28 Gennaio 2012 at 14:55 (9 anni ago)

    dopo che ho scoperto il mio amore x lo znezero devo provarlo!!!

  15. Sonia M.
    29 Gennaio 2012 at 10:43 (9 anni ago)

    E' incredibile come delle semplici tagliatelle possano essere fatte in tanti modi così interessanti, non sapevo dell'esistenza dei fiori di cannella e la cosa mi incuriosisce molto, mi piace molto la tua versione 😉
    Buona giornata
    Sonia

  16. Paola
    30 Gennaio 2012 at 12:10 (9 anni ago)

    Meravigliose queste tagliatelle. Neanche io ne ero a conoscenza dell'esistenza dei fiori di cannella. Dovrò attivarmi a cercarli

  17. Daphne
    30 Gennaio 2012 at 12:34 (9 anni ago)

    Beh, per essere la prima volta direi che hai superato alla grande la sfida ^__^
    Belle e sugose, slurp 😛

  18. una pinguina in cucina
    30 Gennaio 2012 at 13:20 (9 anni ago)

    Però, per essere la prima volta sono venute perfette! Bel piatto! Che belli sti fiori di cannella! Mai visti! Complimenti, è proprio un'idea originale!

  19. Scamorza Bianca
    30 Gennaio 2012 at 13:29 (9 anni ago)

    mmmmmm eccellenti!!!! E grazie per i fiori di cannella, nn ne sapevo dell'esistenza. Buona settimana

  20. Acquolina
    30 Gennaio 2012 at 15:34 (9 anni ago)

    bellissime, e che profumo!!!

  21. Marina
    30 Gennaio 2012 at 17:38 (9 anni ago)

    Ma queste?! Io amo la pasta fatta in casa ma ad un sugo così originale non avrei mai pensato soprattutto perchè non ho mai avuto fra le mani i fiori di cannella, ma tu sei la regina delle spezie e non potevo che scoprirli d te 😉
    Grazie per gli auguri, un abbraccio

  22. Claudia
    31 Gennaio 2012 at 9:41 (9 anni ago)

    @Valentina: assolutamente!!!ti conquisterà
    @Sonia: dove arriva la fantasia in cucina!!! grazie e buona giornata a te
    @Paola: ciao!!!i fiori di cannella sono una spezia quasi rara..ma tu cercali..baci
    @Daphne:dici??? buone erano buone magari la prossima volta mi impegno di più però per farle più sottili…:-)
    @unapinguinaincucina: Benvenuta e grazie!!
    @scamorzabianca:son contenta di scovare spezie sconosciute…benvenuta anche a te e buona settimana
    @Acquolina:delicatissimo 🙂
    @Marina:visto ?? ti ho stupita?? grazie a te cara

  23. Gio
    31 Gennaio 2012 at 22:31 (9 anni ago)

    io adoro la cannella, me li devo assolutamente procurare!!!
    ottime le tue tagliatelle e belle profumate 😛

  24. ๓คקเ ☆
    1 Febbraio 2012 at 7:03 (9 anni ago)

    I fiori di cannella proprio non li conoscevo e adesso che so che esistono DEVONO ESSERE MIEI. 😀
    Questo sugo è sfiziosissimo e le tagliatelle…. vogliamo parlare delle tagliatelle??? :-9

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.