Perdonate le foto non bellissime ma quando si fotografa alle 11 di sera è un pò difficile, almeno per me, fare foto decenti. Quindi queste sono,  ormai non avevo più tempo a disposizione 

Chi mi segue avrà sentito parlare di un #Eco Food Day svoltosi il 20 Ottobre a Roma presso l’Accademia Pepe Verde a cui sono stata invitata a partecipare insieme ad altre 19 foodblogger romane.
Essendo una sostenitrice del green food non potevo mancare all’appuntamento.Ma cosa significa essere una Eco Foodblogger?Significa promuovere l’ecosostenibilità ambientale con tanto di sottoscrizione di una Carta di Foodblogger, un decalogo di principi in cui credere e portare avanti attraverso il blog. 
Il principio alla base di tutto è che alla radice di ogni cibo c’è un eco sistema da proteggere e valorizzare. Quindi la volontà di tutelare l’ambiente attraverso il consumo consapevole di cibo. chi mi conosce sa che questo per me è un argomento che mi sta a cuore tant’è che feci un contest sul benessere proprio per sensibilizzare a questo argomento essere consapevoli di ciò che mangiamo perchè il cibo è la nostra medicina.






In occasione dell’Eco Food day si è svolta una cooking class con lo chef Cesare Amato il quale ha realizzato tre ricette:

Risotto con scarola e salmone fresco;
Sformatini di riso integrale con salsa di zucca al rosmarino;
Bordura di riso con crema di carciofi e lamelle di formaggio di fossa.

 tra tutte è stata scelta la Bordura di riso con crema di carciofi e lamelle di formaggio di fossa da riproporre ognuna secondo il proprio tocco personale. Alla vincitrice sarà assegnato un premio offerto da Idee di Casa.  
Questa è la mia rivisitazione.

Risotto con crema di carciofi allo zenzero e fonduta di taleggio al Pepe nero del Rimbàs

2 spicchi di aglio rosso
1 pezzetto di radice di zenzero fresco
3 carciofi violetti
120 gr di riso Carnaroli superfino Riserva San Massimo 
olio alla menta Fattoria San Sebastiano 
1/4 di vino bianco
120 gr di taleggio dop 
120 dl di latte
foglioline di menta fresca
pepe nero del Rimbàs

Pulire i carciofi, tagliarli a julienne e immergere in acqua fredda in cui avrete aggiunto il succo di un limone. In una terrina soffriggere l’aglio tritato con lo zenzero tritato  anch’esso molto finemente con l’olio alla menta. Aggiungere subito dopo i carciofi. Cuocere per 3 minuti, aggiungere qualche mestolo di brodo vegetale, salare, pepare e cuocere per 10 minuti a fiamma bassa. Togliere e frullare una parte di carciofi e tenere da parte in caldo.  Aggiungere il riso e lasciare tostare per 3 minuti a fiamma bassa. Aggiungere il vino bianco, far evaporare, unire qualche mestolo di brodo vegetale caldo e iniziare la cottura del risotto aggiungendo il brodo vegetale caldo solo quando quello precedente si sarà completamente assorbito. Lasciare cuocere per 15 minuti. 5 minuti prima della fine cottura unire la crema di carciofi frullata e continuare la cottura per altri 5 minuti, aggiungendo se necessario altro brodo. Togliere dal fuoco e mantecare con l’olio alla menta.
Preparare la fonduta facendo scaldare il latte e aggiungendo il taleggio mescolare a fuoco lento fino ad ottenere una crema omogenea.
Posizionare un coppapasta al centro del piatto e riempirlo con il riso, pressare bene con un cucchiaio. Togliere il coppapasta e decorare con foglioline alla menta e la fonduta al taleggio. Spolverizzare con una generosa macinata di pepe nero del Rimbàs.

Con questa ricetta partecipo all’Eco Food Contest 

7 Comments on Risotto con crema di carciofi allo zenzero e fonduta di taleggio al pepe del Rimbàs per l’Eco Food Contest

  1. Valentina
    9 Novembre 2012 at 7:34 (8 anni ago)

    mi piace tantissimo questa rivisitazione e la foto ti assicuro che rende!

  2. Loredana
    9 Novembre 2012 at 8:14 (8 anni ago)

    Bellissima iniziativa, andrò a leggere tutto con più attenzione.
    Certo che le giornate cortissime non aiutano, ma le tue foto rendono benissimo la bontà diel piatto !

    ciao loredana

  3. AntonellaCioccomela
    9 Novembre 2012 at 12:43 (8 anni ago)

    Deliziosa questa tua versione di questo risotto. Complimenti. Ciao.

  4. Al Cuoco!
    9 Novembre 2012 at 12:47 (8 anni ago)

    Molto particolare! Assolutamente originale per l'uso dell'olio alla menta e lo zenzero 🙂

  5. Tonia
    9 Novembre 2012 at 17:08 (8 anni ago)

    bella presentazione e sicuramente un ottimo sapore,complimenti e in bocca al lupo per il contest,ciao Claudia

  6. Ambra
    11 Novembre 2012 at 22:24 (8 anni ago)

    Mi sembra di sentire l'odore di taleggio!!! Comunque anche se era sera la tua presentazione è impeccabile!! Un bacio tesoro!

  7. sabry
    13 Novembre 2012 at 22:06 (8 anni ago)

    Aspettavo di vedere quale spezie avresti usato per personalizzare la tua rivisitazione: fantastico!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.