Guardate che belle che sono queste melagrane, dal colore rosso brillante, dalla buccia soda e liscia e dai chicchi rossi e dolcissimi : queste non le trovate al mercato o nei negozi di frutta e verdura perchè quelle che si trovano in vendita sono brutte, secche e giallognole ma come è che quelle di mia madre sono così belle invece? La Melagrana, insieme alla mela cotogna, sono i frutti che mi riportano alla mente la mia infanzia, e che ho sempre mangiato da bambina perchè a casa mia in questo periodo non mancavano mai e tutt’ora non mancano. E pensare che ci persone che conosco che non le hanno mai mangiate a me risulta così strano. Sgranare i chicchi di melagrana era uno dei miei passatempi preferiti da bambina ora un pò meno perchè per fare questo succo delizioso ho dovuto sgranare circa una quindicina di frutti per ritrovarmi stamattina con le unghie quasi completamente ingiallite .. macchiano tantissimo voi però mettetevi i guanti.
Ancora non ho trovato il modo per mantenerle integre fino a Natale se qualcuno lo conosce ditemelo ..e dato che mia madre ne ha quasi un quintale ( che in genere regala perchè è un frutto che richiede molta pazienza per mangiarlo) io intanto ne ho voluto fare un succo da bere: certo è stata una faticaccia e ci è voluto un bel pò di tempo ma il risultato finale è eccezionale.
Tra l’altro ridendo e scherzando sono arrivata al 100° post cavolo neanche me ne ero accorta.

E poi voi conoscete le straordinarie virtù della melagrana ???
Beh è uno di quei frutti che ci fanno star bene e il caso ha voluto che proprio stamattina il corriere mi abbia consegnato alcuni libri,che avevo ordinato on line, tra cui “I Magnifici 20” facenti parte della Collana “Il lettore Goloso” e la melagrana è una dei 20 appunto. Colgo l’occasione per comunicarvi che dal prossimo mese inizierò due rubriche una delle quali (l’altra la scoprirete seguendomi) sarà dedicata proprio ai libri e vi parlerò di questo in particolare e di tanti altri ..seguitela mi raccomando sarà molto interessante !!

Torniamo alle sue virtù.
Nell’antica Grecia il melograno rappresentava il legame coniugale: Proserpina, dea della fertilità, viene legata indissolubilmente a Plutone dopo aver addentato una melagrana; nella mitologia persiana rappresentava l’invincibilità e nella Bibbia è descritto come segno di fertilità e abbondanza; nella filosofia buddista è un frutto benedetto insieme all’arancia e alla pesca e viene invocata per risolvere l’infertilità femminile.
Ricca di vitamina C e B6 e potassio la sua caratteristica più nobile è la forte concentrazione di due classi di poilifenoli: le antocianine, che le conferiscono il colore rosso e i tannini.
Ai tannini si deve il 90% dell’attività antiossidante del succo di melagrana capace quindi di catturare i radicali liberi, che ricordo essere i principali responsabilidell’invecchiamento cellulare.
Bere succo di melagrana quindi significa ridurre i fattori di rischio cardiovascolare, proteggere le nostre cartilagini articolari e prevenire il rischio di osteoartriti. Riconosciuta è anche la sua azione preventiva su alcuni tipi di tumori tra cui quelli del cavo orale, colon, prostata, seno. A riguardo leggetevi questo articolo del Corriere della Sera .
Protagonista indiscussa della tavola delle feste natalizie la melagrana viene usata anche nelle decorazioni della tavola di festa ma dai suoi succosi chicchi portafortuna  potete ricavare questo meraviglioso succo leggermente acidulo da bere in qualsiasi momento della giornata.

PURO SUCCO DI MELAGRANA

per 1 litro di succo
circa 15 melagrane
Sgranate le melagrane (lo so questa è la parte più noiosa) avendo l’accortezza di eliminare ognoi pellicina bianca che è amarissima e passate i chicchi al passaverdure (utilizzate il disco con i fori più grossi) . Filtrate il succo in un colino e versatelo in una bottiglia da tenere in frigo. Bevetelo a tutte le ore per fare un pieno di antiossidanti …fresco è buonissimo e consumatelo in pochi giorni oppure usatelo per farne della gelatina.(questa fa parte di un altro post)

Con questo post partecipo al contest di About Food

al Calendario 2010 di Un anno ammodomio di Ornella

8 Comments on PURO SUCCO DI MELAGRANA: IL MIO 100° POST !!!

  1. Kitty's Kitchen
    25 Ottobre 2010 at 10:40 (9 anni ago)

    CHE PAZIENZA!
    Però ha un colore meraviglioso e non sapevo tutte le sue proprietà!
    Un bacio

  2. stefania
    25 Ottobre 2010 at 15:25 (9 anni ago)

    Che bello questo succo mi piacciono queste ricette….così particolari e anche un pò free baci

  3. Blueberry
    26 Ottobre 2010 at 8:19 (9 anni ago)

    Clà, dev'essere buonissimo ma io non ho tutta quella pazienza a sgranare 15 melagrane!!! Le foto sono splendide 😉

  4. Claudia
    26 Ottobre 2010 at 8:49 (9 anni ago)

    @Elisa: la pazienza è la virtù dei forti si dice…il risultato finale ripaga della fatica e poi vuoi mettere che è un vero elisir?? baci:-)
    @Stefy: Si devo dire che il colore è bellissimo e anche il sapore leggermente acidulo.baci
    @Blueberry: Buono è buono ma puoi farlo anche con meno basta un bicchiere..Grazie. buona giornata

  5. dolci a ...gogo!!!
    26 Ottobre 2010 at 9:49 (9 anni ago)

    tesoor auguri per il centesimo post e questo succo sembra proprio una pozione magica come magico è il melagrano….che darei per sentirne il profumo e il sapore….davvero una proposta meravigliosa!!bacioni imma

  6. Le pellegrine Artusi
    27 Ottobre 2010 at 12:27 (9 anni ago)

    Auguri per il 100 esimo post!! La melagrana come dici tu è molto salutare ma anche molto buona!! Questo succo deve essere squisito. Lo so non è molto chic da scrivere ma la melagrana è anche un ottimo antidiarroico. Bacioni

  7. Claudia
    27 Ottobre 2010 at 14:35 (9 anni ago)

    @Grazie Imma, in effetti sembra una pozione magica in questa ampolla d'altri tempi.baci
    @Le Pellegrine Artusi: Grazie …ecco antidiarroico mi mancava poi possiamo dire che è veramente un succo magico. Bacioni a voi

  8. paola
    23 Febbraio 2018 at 12:10 (2 anni ago)

    Io adoro il succo di melograno, a parte il gusto che è ottimo fa anche tanto bene, però io non ho tutta la pazienza che hai tu a sgranare melograni e poi mi sembra sempre di non avere mai tempo per dedicarmi a queste prelibatezze. Spesso predo un succo di melograno bio su sorgentenatura, però dato che i miei hanno una bellissima pianta di melograni quanto è periodo un po’ mi dispiace non sfruttare a pieno l’abbondanza dei suoi frutti. Ce tu sappia invece di sgranarli posso tagliare a metà il melograno e usare uno spremiagrumi elettrico? Grazie

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.