E’ primavera ormai, e in genere si fanno le pulizie di casa si fa il cambio dell’armadio si scartano  i vestiti che non ci mettiamo più e si fa ordine ..ma forse oggi non è poi così caldo intanto ho pensato di fareo ordine nel mio caos di foto e ricette accumulate e guarda cosa ho ritrovato?!!! questa foto che poverina era rimasta in isolamento, nascosta insieme ad altre che se ne stanno lì in attesa del loro momento di gloria e quando stamattina l’ho trovata beh ho detto questa sarà la ricetta di oggi!!
Il radicchio di Zocca non lo avevo mai sentito nominare poi a febbraio in occasione di un breve viaggio a Bologna ho conosciuto personalmente Sabrina, una donna  simpatica, brillante e piena di vitalità  che mi ha portato alla scoperta dei posti cult di Bologna per una foodlover come me, ma soprattutto mi ha portata con lei dal suo spacciatore di fiducia, in Pescherie Vecchie la stradina dell’antico mercato, di questo cuore di radicchio che in realtà non è una varietà di radicchio ma è il nome datogli per il semplice fatto che lo produce un agricoltore di Zocca (la città natale di Vasco!!!!)

 il prezzo era veramente alto per un radicchio ma non potevo non riportarlo con me a Roma come se avessi trovato una pepita d’oro. Avrei comprato tante altre varietà di verdure tipiche di quella zona e che a Roma me le sogno ma dovevo andare a prendere i tortellini e in treno ero già abbastanza carica. Sabrina mi ha suggerito come prepararlo in insalata per cui mi sono comprata, dato che ero lì, anche un pezzo di gambuccio di San Daniele niente che popo di meno da Eataly (non sapevo neanche che ci fosse pure a Bologna!!!) ormai avevo tutti gli ingredienti necessari per la mia insalata e cos una volta a casa l’ho preparata per cena subito subito ero curiosa di assaggiare questa prelibatezza.

la ricetta è veramente stupida ma il sapore è unico …il radicchio va mondato semplicemente e tolta la terra intorno alla radice con un coltellino anche perchè il tizio che lo vende lo pulisce già lui per cui io non ho buttato via neanche mezza foglia, la radice viene lasciata perchè morbida, poi si taglia a metà o in quattro parti. Poi si passa a preparare quelli che Sabrina chiama i “bruciatini” ossia una julienne di prosciutto crudo di S. Daniele o di Parma che va fatto rosolare in una padella antiaderente senza aggiunta di olio, quando è ben rosolato spruzzatelo con un pò di vino bianco e lasciate evaporare; versate la julienne calda sul radicchio e condite con olio  evo di quello buono, io poi ho aggiunto un pò di semi  di sesamo, una leggera macinata di pepe e qualche goccia di crema di balsamico e il risultato è strepitoso.
Non ho indicato le dosi ma potete fare tranquillamente ad occhio, naturalmente prima procuratevi del radicchio di Zocca!!!!!!

Un’ultima cosa  vi ricordate il contest di Cinzia “Gli agrumi”?? beh io sono in finale sono la n. 8 votatemi o andate a votare la ricetta che più vi piace qui ce ne sono veramente tante e tutte meritevoli

Un’ultima cosa sono in finale

22 Comments on Insalata di radicchio di Zocca e julienne di S.Daniele

  1. Le ricette dell'Amore Vero
    31 Marzo 2011 at 9:03 (10 anni ago)

    Ricettina molto interessante! complimenti per essere arrivata tra i finalisti! 😀

  2. sara favilla
    31 Marzo 2011 at 9:07 (10 anni ago)

    Claudia, che ingredienti preziosi per questa insalatina, complimenti! Anche a me fa una soddisfazione folle trovare cibi e verdure tipiche nei posti che visito, e anche se li pago un occhio mi sento ricca come una regina!!! Bravissima! A presto!

  3. I VIAGGI DEL GOLOSO
    31 Marzo 2011 at 9:25 (10 anni ago)

    una gustosa idea …
    Complimenti e un saluto dai viaggiatori golosi …

  4. EliFla
    31 Marzo 2011 at 10:15 (10 anni ago)

    Insalata superba, sono contenta che hai conosciuto Sabrina…. io quella donna la adoro..spero di vederla presto… le devo portare i pistacchi!!!

    E' troppo bello fare food-cook-shopping con persone come la Sabry!!!

  5. Kitty's Kitchen
    31 Marzo 2011 at 10:18 (10 anni ago)

    Mai sentito il radiccio di zocca (e che colore insolito!) molto chic questa insalata.

  6. Blueberry
    31 Marzo 2011 at 12:29 (10 anni ago)

    adesso c'è pure il radicchio di zocca?! che bello sapere della varietà e moltitudine di verdure…
    un abbraccione
    chi

  7. Zia Elle
    31 Marzo 2011 at 12:44 (10 anni ago)

    Ma sai che anche io ho cominciato a fare il cambio dell'armadio proprio ieri? Ma che fatica ogni volta!!
    Squisita la tua insalatina, bravissima!

  8. Eleonora
    31 Marzo 2011 at 13:02 (10 anni ago)

    caspiterina che buono dev'essere!!
    gnamm gnammm

  9. Stefania
    31 Marzo 2011 at 13:05 (10 anni ago)

    Molto graziosa questa ricetta in romagna ne facciamo una molto simile a questa, ciao
    felice giornata

  10. Al Cuoco!
    31 Marzo 2011 at 14:24 (10 anni ago)

    non parliamo di cambio dell'armadio, mi viene l'orticaria hehehe
    molto stuzzicante questa insalatina, mi piace 🙂

  11. Mamma Papera
    31 Marzo 2011 at 14:30 (10 anni ago)

    wow deve essere proprio buonissimo

  12. Federica
    31 Marzo 2011 at 19:05 (10 anni ago)

    deve essere proprio buonissima!!!!

  13. Claudia
    31 Marzo 2011 at 20:02 (10 anni ago)

    @lericettedell'amorevero:si il radicchio di zocca è molto gustoso peccato non arrivi fin qui. Già arrivare tra i finalisti è un asoddisfazione. baci
    @Sara: allora sei come me!! è una vera mania il voler comprare il cibo in ogni dove
    @iviaggidelgoloso: grazie per essere passati da me nel corso dei vostri viaggi.
    @EliFla: si la Sabry è veramente cool!!!!spero di rivederla presto anche io magari ci incontriamo tutte e tre a Bologna!!!!baci
    @Elisa: eh si mia cara noi pensiamo al radicchio e immaginiamo un colore rosso e invece questo è quasi giallino m ha un gusto delicato e buonissimo!!! si trova solo a Bologna e neanche da tutti insomma una vera chicca!!!bacioni
    @Blueberry: sono delle prelibatezze locali e chissa quante ce ne sono …baci
    @zia Elle: ogni anno la stessa storia vorrei avere due armadi per ogni stagione …baci
    @eleonora: peccato che sia finito subito!!!! smack
    @Stefania: eh si la ricetta me le ha data un aromagnola doc!!!
    @Alcuoco: l'insalata è stuzzicante molto meno invece fare il cambio di stagione ma forse possiamo ancora aspettare.:_)
    @mammapapera: eh già lo era …radicchio fu!!!
    @Federica: molto gustosa e fresca ….baci

  14. Ely
    31 Marzo 2011 at 20:52 (10 anni ago)

    cavolina che splendore questa insalata e con il San Daniele poi… slurp!

  15. EliFla
    31 Marzo 2011 at 21:00 (10 anni ago)

    Carissima..ma io non sono Sicula…sono di Bo…quindi ti sei fregata con le tue stesse mani…la cassata la puoi fare anche tu………ahahahahahah

  16. ( parentesiculinaria )
    31 Marzo 2011 at 22:59 (10 anni ago)

    Ma hai visto che bello l'Eataly di Bologna tutto impastato con le librerie Coop???
    E poi la location… divino! 😀
    Vine da sgranocchiarlo anche così questo radicchio… :>

  17. Francesca
    1 Aprile 2011 at 10:45 (10 anni ago)

    Le cose più semplici sono sempre buone! Qui occhio e gusto vengono appagati entrambi!

  18. Manuela e Silvia
    1 Aprile 2011 at 22:00 (10 anni ago)

    Ciao, interessante questa varietà del radicchio, non la conoscevamo neppure noi! Molto buona questa ricetta: semplice leggera, e davvero ricca di gusto!
    baci baci

  19. Gio
    2 Aprile 2011 at 18:35 (10 anni ago)

    buone le insalate in primavera! ottima la tua!
    neppure io conoscevo il radicchio di zocca…quante cose si imparano! 🙂
    buon we

  20. Elena
    3 Aprile 2011 at 8:41 (9 anni ago)

    Finalmente primavera, finalmente tornano le insalate fresche. Sono rimasta colpita dalla tua per originalità e presentazione. Davvero invitante. Un bacio

  21. giovanna burroealici
    4 Aprile 2011 at 9:53 (9 anni ago)

    Che bellissima insalata! il radicchio di Zocca non lo conosco. Lo cerco!

  22. elena
    4 Aprile 2011 at 22:43 (9 anni ago)

    bellissima questa insalatina e per niente banale, bisognerà cercare questo magico radicchio …sono curiosa di assaggiarlo!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.