E’ un periodo difficile questo che stiamo vivendo, la paura per il nostro futuro, il timore per la nostra salute, la tensione per la nostra sicurezza insomma sono anni difficili se a questo poi si aggiungono pure lutti in famiglia ecco che mi assale la malinconia ed entro in uno stato di quasi isolamento dal mondo. Un altro pezzo di storia della mia famiglia se ne è andato ..insomma non è proprio un bel periodo e dato che i miei stati d’animo si riflettono nella cucina quando sono malinconica non ho voglia di fare nulla. Poi ieri sera mi sono ricordata che oggi era l’ultimo giorno per postare la ricetta per MTC di Marzo. Mi è preso il panico si perchè io e la panificazione proprio non andiamo d’accordo ..vabbè come va va ho detto l’importante è partecipare. Ed ecco il mio Danubio semplice  ai semi di sesamo

La ricetta è di Tery con qualche modifica da parte mia

Ingredienti:

250 gr. farina manitoba
250 gr farina 00
150 gr. latte

50 gr. olio extravergine (al posto dello strutto e del burro)

30 gr. di zucchero
1 cucchiaino di miele

10 gr. di sale

10 gr di lievito di birra 
3 tuorli e 1 uovo intero

Sciogliete il lievito nel latte tiepido insieme al cucchiaino di miele. Una volta sciolto aggiungere la farina e iniziare ad impastare.
Unite l’uovo interno e 2 tuorli (uno tenetelo da parte), lo zucchero ed impastate fino ad assorbimento.
A questo punto aggiungere l’ultimo tuorlo rimasto con il sale e fate assimilare completamente all’impasto.
Quando le uova saranno completamente amalgamate, unite l’olio e frizionate l’impasto per farlo assorbire.  
Per frizionare, mettete l’impasto sul piano e con il fondo del palmo della mano destra, premete l’impasto e spingetelo in avanti come per stenderlo (in pratica spiattellatelo sulla spianatoia!). Con la mano sinistra impugnate una paletta rigida e, quando frizionate bene l’impasto, utilizzatela per raccogliere di nuovo tutto, tirando verso di voi. Girate l’impasto di 90° e continuate a frizionare finchè non avrete inserito tutto l’olio.
A questo punto bisogna far incordare l’impasto. Per farlo dovrete battere l’impasto sulla spianatoia (lavoro molto divertente e liberatorio!).
Prendete l’impasto da un lato, battetelo sulla spianatoia in modo da farlo allungare. Poi, prendete i lembi dell’impasto che avete in mano, ripiegatelo sull’impasto che si è allungato sulla spianatoia, girate di 90°, afferrate dal lato destro e continuate a battere. Ripetere l’operazione fino a che l’impasto non inizia ad accorciarsi. A questo punto fate la prova del velo.
Formare una palla e mettere a lievitare fino al raddoppio.

Trascorso il tempo necessario (circa 2 ore), sgonfiate l’impasto e formate tante palline, imburrate una teglia da 28 cm e disponete i paninetti vicini, ma non attaccati. 
Far lievitare fino al raddoppio in forno tiepido. 
Spennellate con del latte o con del tuorlo sbattuto per un effetto più colorito e infine procedere alla cottura  in forno caldo a 220° per 10-15 minuti. 
e anche questo mese ce l’ho fatta a partecipare a MTC – Challenge 

Voglio inoltre ringraziare sia Annalisa di Piccantisaporispeziati per avermi regalato questo premio

che Serena di lemienuvoledipanna per questo altro

Sono veramente onorata ragazze: grazie!!!
A questo punto devo raccontarvi  sette cose di me vediamo un pò…il fatto è che io sono una persona molto riservata e non amo parlare di me ma questo è un modo per farmi conoscere.

1) non credo nell’oroscopo tant’è che non lo leggo mai sui giornali ma credo in quelli che sono i tratti distintivi di  un segno zodiacale sarà perchè ritrovo in me tutti o quasi quelli dello scorpione un segno difficile da capire;
2) sono la 4 di 5 figli insomma ho una famiglia numerosa e tante volte avrei voluto essere figlia unica;
3) Amo viaggiare in ogni dove e scoprire sempre luoghi da fotografare;
4) Amo mio marito e le sue coccole senza le quali non potrei vivere;
5)  Non ho mai avuto la vita facile nel senso che ho sempre dovuto lottare per raggiungere quello che volevo e solo la mia testardaggine mi ha permesso di avere la meglio sulla sorte;
6) Amo la Provenza dove vorrei trascorrere la mia vecchiaia
7) sono una sentimentale, insomma una lacrima facile come mi chiama mio marito.

Ecco sono già arrivata a sette è stato più facile del previsto, ora dovrei scegliere 15 blog a cui girare questi premi ma io voglio regalarli a tutti voi che passate di qua.

15 Comments on Il mio Danubio semplice per MTC di Marzo e qualcosa di me

  1. alessandra (raravis)
    28 Marzo 2011 at 9:48 (10 anni ago)

    Non sai quanto ti sia vicina in questo momento- e quanto anch'io, alla fine, mi aggrappi a cavolate come l'mtchallenge per trovare un angolo di serenità e di distrazione. cucinare non cambia le cose, ma aiuta- e farlo tutti insieme ci fa sentire meno soli, con il conforto di persone che, dalla semplice condivisione di una passione, possono diventare amiche. Abbiamo molti tratti in comune (dal tre in poi, potrei averli scritti io, lacrima facile compresa, in questi mesi)- ed anche questo aiuta a sentirsi meno soli
    Ti abbraccio forte
    ale
    p.s. aquario, ascendente leone… meglio darsela a gambe, giusto???? 😉

  2. Blueberry
    28 Marzo 2011 at 9:58 (10 anni ago)

    Claudia, mi dispiace tanto sentirti così rassegnata e demoralizzata. Anche per me è un periodo non proprio facile (viaggio a parte che è una stupidata) e non riesco a trovare la spinta dentro di me per reagire. Però se sento qualcuno a cui tengo che è giù allora mi torna quel minimo di forza per un grande abbraccio carico di comprensione.
    Chiara

  3. dolci a ...gogo!!!
    28 Marzo 2011 at 10:18 (10 anni ago)

    é un periodo un po buoi per tutti quindi claudia è ovvio che tis enta giu poi quando viene a mancare qualcuno allora ancora piu trite….nel mio piccolo se puo contare ti sono vicina!!Bacioni e ottimi questo danubio…..

  4. Zia Elle
    28 Marzo 2011 at 11:01 (10 anni ago)

    Mi spiace per il tuo lutto. Per il resto il periodo non è florido in assoluto, quindi non sei sola 😉
    bello il tuo danubio, ecco consoliamoci con la nostra cucina, che almeno ci dà soddisfazioni!!

  5. Ely
    28 Marzo 2011 at 11:58 (10 anni ago)

    quando si perde qualcuno è sempre difficile uscire dal dolore velocemente…. ma hai fatto bene ad impastare è terapeutico! buonissimo questo Danubio :-9

  6. Blueberry
    28 Marzo 2011 at 16:23 (10 anni ago)

    Claudia grazie per il tuo bel post…poi perdere tempo per il mio viaggio con tutti i tuoi pensieri. Ti abbraccio, sei una donna speciale.

  7. Marjlou
    28 Marzo 2011 at 18:40 (10 anni ago)

    Mi dispiace tanto, è brutto perdere le persone importanti, io ho perso mio nonno paterno nel 2006 e ancora mi manca e quando penso a lui non trattengo le lacrime…ho sempre una sua foto con me, e ogni tanto ci parlo, certo nessuno mi risponde ma aiuta guardare quegli occhi che mi amano!
    Ti abbraccio forte!

  8. /Alessandro
    28 Marzo 2011 at 19:05 (10 anni ago)

    Tutta la mia solidarieta'. Anche in casa nostra c'e' stato un lutto inaspettato la settimana scorsa… Io mi distraggo a guardare il mio cucciolo di 2 anni che prova ad imitare la mamma che fa yoga… 🙂

  9. Cey
    28 Marzo 2011 at 21:13 (10 anni ago)

    Un danubio secondo me è sempre un buon motivo per avere speranza e tener duro =)

  10. Claudia
    29 Marzo 2011 at 7:22 (10 anni ago)

    Ieri sera vi avevo lasciato un commento ma non capisco come mai non è stato salvato replico oggi.
    @Alessandra: grazie per le tue parole che sento sincere nonostante non ci conosciamo; mi fa piacere trovare persone che mi somigliano, e magari possono diventare amiche ed è vero che il blog è terapeutico in questi momenti.Sul segno zodiacale non ne so molto conosco lo scorpione per cercare di capire me stessa però ti posso dire che tra tutti i segno va d'accordo con l'acquario..sarà un segno??? un abbraccio forte e grazie
    @blueberry: ti capisco Chiara . Abbracciamoci tutte e due e troviamo insieme la forza e il coraggio per resistere. Sei una persona cara. ti abbraccio con affetto
    @dolci a gogo: trovi sempre una parola di conforto te ne sono grata. per fortuna era solo mia zia ….consoliamoci con il danubio va ..grazie tesoro
    @zia elle: mal comune mezzo gaudio giusto??? una pallina di danubio e passa la tristezza!!! grazie
    @Ely: cucina che ti passa!!! grazie per l'affetto
    @Lericettedell'amorevero: Pensavo di fare una schifezza e invece è venuto bene. grazie
    @Chiara: è proprio pensare agli altri che mi aiuta a non pensare ai miei problemi.un abbraccio
    @Marjlou: ci credo e ti capisco io credo che anche se tuo nonno non ti risponde ti ascolta sicuramente e ti sta vicino. Un forte abbraccio anche a te
    @Alessandro: ah che bel periodo per tutti!!! i bambini ti fa tornare subito la gioia peccato non averne!!Grazie per questo tuo passaggio
    @Cey: hai ragione buttiamoci in cucina e mangiamoci sto danubio. un bacione affettuoso

  11. Stefania
    29 Marzo 2011 at 8:12 (10 anni ago)

    Mi dispiace per i momenti difficili che sta attraversando , un abbraccio

  12. Tiziana
    29 Marzo 2011 at 9:18 (10 anni ago)

    Il tuo Danubio è molto invitante, il blog curato e molto bello: complimenti,

  13. Gio
    29 Marzo 2011 at 22:21 (10 anni ago)

    ti capisco, in certe circostanze ci prende la malinconia, è come se perdessimo dei pezzi quasi fisicamente, ma ora la storia sei tu…

    semplice, ma è venuto bello perfetto il tuo danubio 🙂
    un abbraccio

  14. Giovanna
    31 Marzo 2011 at 8:31 (10 anni ago)

    Ti ringrazio per essere passata da me, sei stata molto gentile. Mi spiace molto per il brutto periodo, ti capisco, a volte si fa fatica a fare tutto.
    Il tuo Danubio è perfetto, complimenti davvero!

    Baci Giovanna

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.