Questo formaggio di yogurt, che poi ho scoperto si chiami LABNA ed è mediorientale (devo chiedere ai miei amici foodblogger che hanno un blog con questo nome) è semplicemente fantastico!!!! L’ho fatto sabato sera per una cena tra amici e servito come antipasto con del pane carasau (o carta musica) caldo tostato qualche minuto in forno….. visto che ha avuto un grande successo tra i miei amici  ed è piaciuto tantissimo anche a me penso proprio che lo rifarò presto e spesso !
 Il fatto è che da quando abbiamo comprato la yogurtiera fare lo yogurt a casa è diventata una vera mania: 2 volte a settimana praticamente, e più lo fai più è buono (cosa che a me lo yogurt magro non è mai piaciuto!)
Mi sono ricordata di una ricetta di Sigrid di tanti anni fa (come passa il tempo ) di polpette di yogurt che mi era piaciuta tanto e così ho voluto sperimentare dato che avevo dell’ottimo yogurt fatto in casa. Questa bella palla di formaggio che è venuta fuori (non ci ho fatto le polpette come Sigrid) mi ha entusiasmata molto e sono veramente soddisfatta. Il gusto è molto piacevole e poi è stato divertente prepararlo perchè bisogna metterlo appeso in frigo hiihhihiihhihi

Guardate che bella palla di yogurt che sta diventando formaggio …appesa in frigo ! e’ stato un pò un gioco come quando da bambina a scuola ti facevano mettere la lenticchia in un batuffolo di cotone imbevuta d’acqua per farla germogliare e ogni giorno aspettavi che questo fenomeno accadesse.
Il risultato è stato sorprendente!
La ricetta è molto semplice anche se in realtà non è una vera ricetta ma un procedimento, questo qua:
prendete 3 yogurt fatti in casa oppure se non avete ancora una yogurtiera prendete quello greco (Total) salateli leggermente (circa 1 cucchiaino) e metteteli dentro una garza (si trova in farmacia…quando ho detto alla farmacista a cosa mi serviva non ci voleva credere) e legate a mò di sacchetto con dello spago da cucina (come in foto) lasciatelo appeso in frigo con sotto una ciotolina per la raccolta del siero …controllate ognii tanto che non si riempia! E voilà il gioco è fatto: lasciate in frigo per 24 ore e dopo andate a prendere il vostro bel formaggio allo yogurt! Aprite la garza e rovesciate la palla su un piatto ….se preferite potete fare delle polpettine, io l’ho lasciato così mi piaceva di più l’idea di dividerlo con i commensali.
Per il condimento potete dare libero sfogo alla vostra fantasia …vi dico con cosa l’ho condito io :
un pò di scorza di limone bio
pepe macinato (rosa, verde e nero )
timo limonato essiccato
pepe di sechuan (preso da Castroni )
semi di cumino
macinata di sale rosa dell’Himalaya
in finale un giro di buon olio evo
Spalmate un pò di questo formaggio su del pane carasau caldo tostato leggermente in forno e godetevi tutta la sua bontà!

4 Comments on Formaggio di yogurt homemade: LABNA

  1. Jasmine
    20 Aprile 2010 at 9:55 (11 anni ago)

    Claudia, sei stata bravissima! La tua labna è veramente perfetta! Se te ne avanza un po' provala col sesamo e origano 🙂

    Complimenti! 🙂
    Jasmine di labna.it

  2. Elisakitty's Kitchen
    20 Aprile 2010 at 10:50 (11 anni ago)

    🙂
    Che bello! E' tanto che voglio provare a farlo, mi mancano le garze in effetti… Scusa ma al farmacista hai chiesto dei sacchetti di garza? Oppure la vendono tipo fogli?
    Scusa la domanda scema ma proprio non ne ho idea! :))

  3. Claudia
    20 Aprile 2010 at 11:03 (11 anni ago)

    @Jasmine: Grazie x i complimenti! A grande richiesta lo rifarò presto e proverò con il sesamo e origano
    @Elisa: provalo e te ne innamorerai! Alla farmacista ho detto che mi servivano delle garze da usare in cucina mi ha dato un pacco con dentro ogni foglio di garza in bustine separate. figurati la domanda non è per niente scema …di che le devi usare in cucina e capiranno

  4. Juls
    20 Aprile 2010 at 12:54 (11 anni ago)

    Mi hai fatto venire al voglia! è tanto che lo voglio fare, quasi quasi… 😀

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.