Faccio outing (come va di moda tra le star ) e ammetto che  il soufflè non l’ho mai fatto!!! Per cui iniziare con quello dolce e per di più gelato beh un pò mi aveva confortato perchè ho pensato “non c’è pericolo che si sgonfi!” e invece un pochino al centro è calato forse perchè non l’ho livellato bene non saprei ma come ho detto prima questa è la mia prima volta con un soufflè! Quello che mi è piaciuto da morire è stato l’abbinamento della lavanda che dona alle pesche un profumo divino. Già appena tolto dal frigo il profumo della lavanda mi ha letteralmente invasa eppure non ne ho messa molta.

Tra l’altro ho usato delle pesche sciroppate lo so che in questo periodo ce ne sono tantissime di fresche ma io ne avevo un barattolo in scadenza e dovevo usarlo prima di partire. E poi c’era la meringa italiana e pure quella è stata la prima volta  ho sempre fatta quella francese e così Soufflè glacè sia!!
Soufflè Glacè Pesche e Lavanda
350 gr di pesche sciroppate (sgocciolate) 
2 steli di fiori di lavanda

Frullare le pesche con i fiori di lavanda fino a ridurle in purea.

Per la meringa italiana

5 albumi di uovo

200 gr di zucchero
4 cucchiai di acqua

Montare gli albumi con un pizzico di sale a neve fermissima.
Preparare uno sciroppo con lo zucchero e l’acqua, far sciogliere sul fuoco fino ad avere uno sciroppo piuttosto denso.Versare lo sciroppo negli albumi montati a neve continuando a sbattere il composto fino a quando non sarà freddo, poi passare in frigo.
Nel frattempo montare la panna con un cucchiaio di zucchero a velo e un pizzico di sale.
A questo punto unite la purea di frutta agli albumi e poi un pò alla volta la panna.
Prendete uno stampo da soufflè grande e legateci intorno una striscia di domopack e poi una di cartone più alta di 5 cm . Versate il composto nello stampo facendolo sbordare all’interno della pellicola e passate in freezer per 4-5 ore . Prima di servire togliete il cartone e guarnite con fettine di pesca fresca. 

Grazie  a Loredana per l’idea di questo soufflè

e anche questo mese ce l’ho fatta a partecipare a MT – Challenge ora posso partire tranquilla….devo aspettare ancora fino a lunedì ………


21 Comments on SOUFFLE’ GLACE’ PESCHE E LAVANDA e …Buone vacanze

  1. valentina brida
    28 Luglio 2011 at 15:24 (9 anni ago)

    hahaha, io ho dei seri problemi con il soufflè, anzi in realtà ho paura di farlo….
    Il tuo primo mi sembra uscito benissimo però… ^_^

  2. Cinzia
    28 Luglio 2011 at 15:41 (9 anni ago)

    bello, buona con la pesca! Per la lavanda magari ri-provo accostandola alla frutta..
    molto belle le foto (anche dello header, meravigliosa!)

  3. Ombretta
    28 Luglio 2011 at 16:15 (9 anni ago)

    Bellissime foto e anche il souffle' ! complimenti per non averlo mai fatto e' uno spettacolo:-)

  4. Cranberry
    28 Luglio 2011 at 16:22 (9 anni ago)

    io ci ho provato ma ho dovuto buttare tutto!ç_ç
    il tuo è fantastico!

  5. Donatella
    28 Luglio 2011 at 16:32 (9 anni ago)

    Quanto mi piace la lavanda… che bella idea hai avuto ad abbinarla alle pesche … sai che anch'io non ho mai fatto il soufflè? Ho un certo timore, però una volta o l'altra dovrò decidermi a farlo. Il tuo mi sembra meravigliosamente riuscito e dalle foto non sembra proprio che si sia sgonfiato in centro. Ti abbraccio

  6. simonaskitchen
    28 Luglio 2011 at 17:21 (9 anni ago)

    Io ho cucinato uno dei miei primi sopufflè che ancora non sapevo cucinare una crostata e come sempre, la fortuna del principiante mi ha ripagato! Non sgonfiò, nè salì imperfetto! L'ho rifatto poi, varie volte e tutte le volte ce n'è stata una: una volta addirittura mi è cresciuto tutto storto, ci sarà verso?! 😀 Simona

  7. (m)E-Food
    28 Luglio 2011 at 18:35 (9 anni ago)

    fantastico e complimenti per le foto!!! Buone vacanze! Dessi

  8. alessandra (raravis)
    28 Luglio 2011 at 18:45 (9 anni ago)

    Per quanto riguarda il leggero affossamento al centro, butto lì un'ipotesi, perchè non sono un'esperta: forse c'è stato qualche problema nell'incorporare i vari composti: si è creata qualche "bolla d'aria che poi si è sgonfiata. non penso possa dipendere da altro, perchè comunque, anche se non si gonfia in forno, anche questo soufflè è tutto basato su composti montati e quindi sempre di aria si tratta.
    A me sembra perfetto, comunque: compatto, ben strutturato, elegantissimo nella preparazione: sarà che impazzisco per i colori pastello, ma davvero l'aspetto è molto invitante. Per quanto riguarda gli ingredienti, centrale il gusto delle pesche alla lavanda. Hai fatto bene a togliere lo yogurt, evitando che la nota acida distraesse dall'aroma della lavanda e, insomma, a me sembra davvero una gran bella cosa.
    complimenti e grazie per la tua partecipazione
    ale

  9. Loredana
    29 Luglio 2011 at 4:47 (9 anni ago)

    Si sa, e se non si sa te lo dico, a me le ricette con i fiori fanno impazzire…e questo soufflè è solo da provare e aggiungere alla sezione fiori del mio blog!!
    per essere la prima volta direi che sei stata bravissima!!
    ciao loredana

  10. dolci a ...gogo!!!
    29 Luglio 2011 at 6:34 (9 anni ago)

    questa volta come hai potuto constatare mi sono fatta coinvolgere anch'io dall'mtc:D ed ogni versione che vedo la trova sempre piu gouriosa….la tua è davvero una goduria!!baci,Imma

  11. lerocherhotel
    29 Luglio 2011 at 6:46 (9 anni ago)

    Buonooooooooooooo!

  12. Claudia
    29 Luglio 2011 at 9:32 (9 anni ago)

    @Valentina: sarà la fortuna del principiante?????grazie
    @Cinzia: vedo che ha notato le modifiche …grazie !!! Si provalo questo abbinamento lavanda e pesche è perfetto ma non superare le dosi della lavanda avendo un sapore forte altrimenti sa di sapone!!! bacioni
    @Ombretta: ma sarà un periodo fortunato!!!! un bacio
    @Cranberry: riprova non è possibile!!!grazie
    @Donatella: si la lavanda è perfetta con le pesche!!! forse sono riuscita a camuffare con le fettine di pesca !!! grazie cara e un abbraccio a te
    @Simona: eheheh..la fortuna del principiante ora però non lo riprovo!!! ahahah baci
    @Dessi: grazie per i complimenti!!! buone vacanze a nche a te
    @Alessandra: come ringraziarti??? ecco forse si una bolla d'aria può essere ….mi ha fatto molto piacere questo tuo commento costruttivo. Grazie ancora a te per MT altrimenti chi l'avrebbe mai fatto un soufflè glacè???un bacio
    @Loredana: e grazie anche a te è merito tuo questo soufflè!! anche io adoro i fiori in cucina
    @Imma: eh si ho visto che sei dei nostri!!!grazie cara
    @lerocher: eh già!!! e poi un profumo delicato di lavanda delizioso…kiss

  13. Lisa
    29 Luglio 2011 at 11:40 (9 anni ago)

    Sei stata grande non è affatto facile, per di più l'abbinamento è delizioso. Un abbraccio Lisa

  14. Claudia
    29 Luglio 2011 at 12:42 (9 anni ago)

    @Lisa: e tu sei gentilissima…concordo per l'abbinamento è veramente perfetto. grazie e un abbraccio

  15. Genny @ alcibocommestibile
    29 Luglio 2011 at 12:58 (9 anni ago)

    Pesche e lavanda sono deLiziose insieme..fanno respirare l'ari di provenza!

  16. Claudia
    29 Luglio 2011 at 13:03 (9 anni ago)

    @Genny: come hai ragione Provence mon amour….grazie Genny

  17. Marina
    30 Luglio 2011 at 7:49 (9 anni ago)

    Io da ragazzina ci ho provato a fare il soufflée… un disastro amorevolmente mangiato dai miei genitori.
    Questo in versione gelata è bellissimo invece, caspiterina! e anche se ometterò la lavanda(sono l'unica a pensare che sà di saponetta…) vorrei provarlo ugualmente, a presto!

  18. dolcipensieri
    31 Luglio 2011 at 8:41 (9 anni ago)

    sarà anche sgonfiato al centro ma per il resto è uno spettacolo: inoltre l'abbinamento pesche e lavanda è ottimo!!!

  19. Alessia
    8 Agosto 2011 at 10:45 (9 anni ago)

    sarà la fortuna della principiante, sarà la tua bravura in cucina, ma il soufflé glacé ti è venuto una meraviglia! complimenti, che bello!

  20. sississima
    8 Agosto 2011 at 21:29 (9 anni ago)

    Buone vacanze Claudia! Bacio SILVIA

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.