Questo mese la sfida di MT – Challenge è stata “calda” e quando fa caldo cosa si mangia? Il gelato!!!!
La Mapi non poteva trovare ricetta più adatta per questo periodo l’unico neo per una foodblogger di fare un gelato d’estate è il momento della fotografia!! L’avevo già sperimentato con la partecipazione all’evento Sammontana che fotografare un gelato, d’estate soprattutto, è più difficile che farlo!! Tant’è che le foto patinate delle campagne pubblicitarie sono realizzate con gelati artificiali immangiabili. Ma io il mio gelato lo voglio mangiare eccome a costo di mangiarmelo sciolto. E poi 1 anno fà feci pure un corso sul gelato e alla fine ognuno propose una sua ricetta io volli fare un gelato al caffè e cardamomo. Ormai lo sapete che quello per il cardamomo è una vera dipendenza. Uscì fuori un gelato spettacolare che portai a casa e così  sono andata a riprendere gli appunti del mio maestro Gelataio, Roberto Troiani, che fa un ottimo gelato al vino ai castelli Romani e ho provato la ricetta che giaceva nel cassetto!!!Altra fatica è stata non avere la gelatiera ma prima o poi la compro promesso!!!
Alcune regole per fare un ottimo gelato che mi sono rimaste in testa??? Il destrosio rende il gelato morbido, mentre troppo zucchero invece significa che il gelato non manteca bene, la panna va aggiunta sempre alla fine e poi bisogna raffreddare e mescolare ovvero sostituirsi al lavoro della gelatiera. 
Alla fine ho seguito la ricetta della Mapi anche perchè non ho avuto tempo di andare da castroni a comprare destrosio, guar e farina di carrube….
300 ml di latte fresco alta qualità
300 gr di zucchero 
250 ml di panna fresca
3 uova (solo il rosso) 
1 tazzina di caffè espresso
10 bacche di cardamomo
100 gr di cioccolato fondente
Aprire le bacche di cardamomo e lasciare i semini in infusione nella panna. 
Portare a ebollizione il latte con metà dello zucchero. Montare i tuorli con il restante zucchero finchè il composto “scrive” come dice la Mapi. Riportare il latte a bollore e versarlo a filo sulle uova montate mescolando sempre con la frusta. Versare in un polsonetto protetto da frangifiamma e fare addensare la crema inglese fino a quando non velerà il dorso di un cucchiaio e avrà raggiunto la temperatura di 85 °C. Toglierla dal fuoco e immergere la base della pentola in una ciotola con acqua e ghiaccio mescolando continuamente, finchè non si raffredda. Se l’acqua si intiepidisce sostituirla con altra acqua fredda e ghiaccio per abbatterne rapidamente la temperatura. Quando la crema sarà fredda trasferirla in un recipiente a chiusura ermetica e far riposare in frigo per un’ora,o meglio tutta la notte.
Riprendiamo il composto  uniamo alla crema fredda la panna liquida fredda (filtrata dei semi di cardamomo) e il caffè freddo.
A questo punto se avete la gelatiera meglio altrimenti procedete così.
Trasferite il composto ottenuto in un recipiente basso, lungo e stretto in modo da poterlo mescolare bene. Facciamo riposare in congelatore per 90 minuti. Togliamolo dal freezer: il gelato si presenterà duro ai lati e morbido al centro, quindi frulliamolo con delle fruste elettriche per una decina di secondi per renderlo omogeneo. Rimettiamolo in congelatore. Ripetere questo procedimento per altre due volte, sempre ogni 90 minuti.  Dopo 
trasferiamo il gelato ottenuto in una vaschetta in polipropilene, riempendola fino a circa 6mm dal bordo, copriamo con un foglio di cartaforno e rimettiamo in congelatore per altri 30-60 minuti. 
prima di servirlo lasciarlo in frigo per 20 minuti per renderlo morbido.
Nel frattempo sciogliere a bagnomaria il cioccolato e versarlo velocemente in stampi da muffin in silicone capovolgerli per togliere l’eccesso di cioccolato. Metterli capovolti su un piatto e riporre in frigo per almeno 1/2 ora. Riprendere gli stampi rigirarli con delicatezza cercando con la lama di un coltello di tagliare il cioccolato che è straripato. Delicatamente estrarre dallo stampo il cestino di cioccolato, riempirlo con una palla di gelato e riccioli di cioccolato fondente.
Affondare il cucchiaio ….il connubio cioccolato caffè e cardamomo è divino
Con questa ricetta partecipo all’MTC di luglio proposta dalla Mapi

9 Comments on Coffee – Cardamomo Ice Cream per MT-Challenge

  1. fantasie
    28 Luglio 2012 at 17:04 (8 anni ago)

    Un'idea strepitosa… chissà perché non mi è venuta in mente! 😉

  2. sississima
    29 Luglio 2012 at 17:24 (8 anni ago)

    il tuo gelato è spettacolare, bellissima la presentazione, concordo pienamente d'estate non è difficile preparare un gelato ma fotografarlo, anche io ne ho preparati diversi ma con foto pessime perchè mentre fotografavo si stava per sciogliere!! Un abbraccio SILVIA

  3. Valentina
    29 Luglio 2012 at 18:04 (8 anni ago)

    e' davvero uno spettacolo di cremosita' questo gelato e il sapore deve essere ancor migliore!

  4. Alessandra Gennaro
    31 Luglio 2012 at 12:49 (8 anni ago)

    uh, aspetta che parto con la domanda che ho in mente da quando abbiamo iniziato la sfida: rispetto alle basi col destrosio, questa versione "nature" com'è? dal punto di vista della cremosità, intendo. Perchè ho sentito commenti entusiasti e ho visto foto che parlavano da sole, ma un parere tecnico mi manca- e mi interessa moltissimo.
    Sul resto, che si sappia 🙂 che stai parlando ad una cardamomo addicted, e se col cioccolato o col caffè, tanto meglio: figuriamoci quando vanno tutti e tre insieme 🙂
    Nella to do list, alla voce "prima di subito" 🙂
    Grazie ancora
    ale

  5. lasagnapazza
    31 Luglio 2012 at 19:58 (8 anni ago)

    Devo farti una confessione…penso di non avere mai assaggiato il cardamomo 🙁 mea culpa. Il tuo gelato mi piace molto e mi fanno impazzire i cestini di cioccolato 😉 ciao. mari

  6. ๓คקเ ☆
    31 Luglio 2012 at 21:42 (8 anni ago)

    Fantastica veramente!!! Il cardamomo insieme a caffè e cioccolato è un tocco da maestra. Il pirottino di cioccolato per servirlo è una chicca bellissima e… concordo pienamente con te circa la difficoltà di fotografare un gelato in estate: ho sporcato 3 tovaglie e una camicetta e mi sono fatta venire una crisi isterica, per la foto dell'MTC!!! 😉

  7. Claudia
    8 Agosto 2012 at 10:32 (8 anni ago)

    Mari devi assolutamente porre rimedio corri a comprare il cardamomo e sono sicura non lo lascerai mai più!!! il profumo del cardamomo è per sempre!!! baci

  8. Claudia
    8 Agosto 2012 at 10:34 (8 anni ago)

    questi tre ingredienti insieme evocano il paradiso in bocca!!! ahahahha….mi stava per venire a anche a me una crisi isterica oltre che con il gelato anche con il pirottino di cioccolato!!! 🙂

  9. Claudia
    8 Agosto 2012 at 10:38 (8 anni ago)

    oddio un parere tecnico a me???? posso solo dire che a memoria quello preparato dal mio maestro e quindi con destrosio farina di carrube e guar restava più denso e cremoso rispetto al mio ma che importa …il risultato è stato strepitoso anche con questa ricetta "nature"..ma ti dico che voglio provarlo con il destrosio ma in inverno!!!!!!grazie a te Ale che trovi sempre tempo per passare a lasciare il tuo commento 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.