Dalla Svezia alla Spagna passando per l’Italia un’unica polpetta!!!!

Io non amo molto la carne e forse l’unico modo per mangiarle è fare delle polpettine, ma non delle semplici polpette ma …Las Albondigas ossia le polpette spagnole che caratterizzano le famose tapas, la loro caratteristica è che sono più piccole delle polpette nostrane e sono servite sempre con del sughetto, insomma le nostre polpette al sugo che la mia mamma  faceva sempre e poi a volte le faceva anche più piccole per condire gli spaghetti …e voi avete mai mangiato gli spaghetti con le polpette al sugo??? Per me è un ricordo d’infanzia il fatto è che la mia mamma è un tipo pratico, sarà che a stare dietro a cinque figli si deve per forza di cose essere pratici e cercare di fare le cose semplici ecco questo era un piatto che ci metteva tutti d’accordo, poi crescendo e viaggiando ho scoperto che tutto il mondo è paese le polpette di mia madre le sanno fare anche  gli spagnoli (che poi sono considerati nostri cugini e infatti  hanno i nostri stessi gusti) solo che loro le chiamano “albondigas” e noi “polpette” ma alla fine “tutto il mondo è paese”!!!!Quindi memore di un viaggio fatto  a Tarifa (un posto meraviglioso)nel sud della Spagna l’anno scorso ricordandomi una delle tante sere trascorse a mangiare tapas mi sono ricordata di loro 

 LAS ALBONDIGAS (ovvero le polpette spagnole)

300g carne di manzo macinato  
1 uovo 
mollica di pane raffermo q.b. 
1 spicchio aglio
1 mazzetto di prezzemolo 
pangrattato q.b. 
farina 
paprika 
sale
Per il condimento del sughetto:
1 cipolla 
polpa di pomodoro
olio evo
In una terrina di vetro mescolare la carne con il pane (messo prima in ammollo nel latte e strizzato), l’uovo, il prezzemolo tritato insieme all’aglio, la paprika, sale. Se l’impasto risultasse troppo morbido aggiungere qualche manciata di 
pangrattato fino a ottenere un composto abbastanza denso per 
poterne ricavare delle polpette. Formare delle polpette e passarle nella farina versata in un piatto. Scaldare l’olio e friggerci le polpette, poche per volta, finché non saranno dorate. Scolarle su carta da cucina. 
Per il sughetto: tritare finemente la cipolla, farla rinvenire a fuoco basso con un filo di olio d’oliva finché sia morbida, 
aggiungere poi la polpa di pomodoro, sale e pepe e lasciar cuocere a fuoco basso finché la salsa si addensi. Infine, aggiungere le polpette nella padella con la salsa, mescolare e farle scaldare per qualche minuto prima di servire. 

e anche questo mese ce l’ho fatta a partecipare a MT-Challenge di Febbraio

10 Comments on Las ALBONDIGAS (ovvero le polpette spagnole per MT- Challenge)

  1. viola
    23 Febbraio 2011 at 22:54 (10 anni ago)

    Anch'io mangio poca carne, ma non resisto alle polpette al sugo, che preparo più o meno come queste . Sono buonissime!
    Un bacione

  2. Lucia
    24 Febbraio 2011 at 13:05 (10 anni ago)

    Che coincidenza! Polpette anche da te, e pure da te in salsa di pomodoro! Bloggerpatia? 🙂

  3. SUNFLOWERS8
    24 Febbraio 2011 at 13:05 (10 anni ago)

    Ciao Claudia effettivamente queste polpette sono irresistibili anche per me che non sono una grande mangiatrice di carne! Lieta di fare la tua conoscenza, complimenti per il piacevole spazio virtuale che ti sei creata è davvero un piacere leggerti e ammirare le tue foto, per questo non ho resistito e mi sono iscritta tra i lettori ^_^ Mi fa molto piacere sapere anche che parteciperai al COntest perbene 😉 ti aspetto!
    Buona giornata
    Sonia

  4. Stefania
    24 Febbraio 2011 at 13:36 (10 anni ago)

    Sono molto belle 🙂 irresistibili

  5. EliFla
    24 Febbraio 2011 at 13:58 (10 anni ago)

    Quanto sono buone le polpette al sugo…io ci faccio la pasta al forno nella salsa di pomodorini ciliegini di Pachino…comunqyue sia sono una ceretzza culinaria per eccellenza!!!

    E poi ora se vado in Spagna saprò come si chiamano…invece di dire il maccherino"polpettes"…ahahahah, buona giornata, Flavia

  6. Claudia
    24 Febbraio 2011 at 22:11 (10 anni ago)

    @viola: bene per vivere bene bisogna mangiarne poca e di qualità! le uniche che salvo sono le polpette .bacioni
    @Lucia: ma dai??? allora esiste la bloggterapia vengo a vedere.baci
    @Sunflowers8: mi fa piacere che sei passata di qui e che ti sei iscritta.grazie per le belle parole che hai usato. Contaci sulla mia partecipazione e a prestissimo. baci
    @Stefania: grazie …le cose semplici sono le più bune sei d'accordo?
    @EliFla: grazie mia cara…dai pure nella pasta al forno però!!! mi raccomando allora in Spagna non puoi fare brutta figura…..ma quando vai??buona serata

  7. lerocherhotel
    25 Febbraio 2011 at 8:00 (10 anni ago)

    che buone le polpette al sugo!!!!

  8. Anna Luisa e Fabio
    25 Febbraio 2011 at 11:21 (10 anni ago)

    Sono un classico intramontabile che ognuno di noi porta come ricordo d'infanzia.
    Fabio

  9. Le ricette dell'Amore Vero
    25 Febbraio 2011 at 16:21 (10 anni ago)

    complimenti per questo bellissimo piatto! io amo le polpette etniche! mi iscrivo al tuo blog, così ti seguo sempre!
    se ti va, sei la benvenuta nel mio! 😀

  10. /Alessandro
    26 Febbraio 2011 at 8:21 (10 anni ago)

    Da nord a sud fermandosi un po ad ovest! Grazie per questa bella ricetta piena di calore famigliare. In bocca al lupo e buon fine settimana!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.