Adoro le sfide, diciamo che la competizione mi fa sentire viva e in cucina libera la mia fantasia creativa. 
Sono una persona testarda e quando mi metto in testa un’idea devo realizzarla costi quel che costi. 
Se non è il destino a complicarmi la vita ci penso io! la mia vita è tutta una sfida tra me e la sorte ma ultimamente le sfide culinarie invece riguardano l’abbinamento vino e cibo. Io che fino ad ieri ero quasi astemia , poi tutti a dirmi che una foodblogger deve sapere abbinare il vino ai piatti che prepara e allora bisogna studiare.
L’occasione mi è stata data dal contest “Moscato & Salato” organizzato da Terre da Vino e riservato alle foodblogger presenti nel libro “Fornelli in rete” di Francesca Martinengo edito da Malvarosa edizioni, che uscirà a maggio prossimo.
Il concorso ha come protagonista “La Bella Estate”, un moscato passito prodotto dall’azienda  Terre da Vino, un’azienda piemontese nel cuore delle Langhe, e la sfida consiste nell’abbinare una ricetta salata .
Così realizzare questa ricetta è stata una sfida nella sfida, un numero con triplo salto mortale
1° sfida: creare una ricetta salata da abbinare ad un moscato passito quindi ad un vino lquoroso che abitualmente si beve a fine pasto con dolci secchi .
2° sfida: trovare le rape rosse. Quando cerchi una cosa si sa non la trovi mai , per lo meno per me è così. Il fatto è che avrei potuto acquistarle già cotte al supermarket ma le trovo stantie insomma preferisco i prodotti freschi.
3° sfida: fare le foto…vabbè non sono brava come fotografa lo ammetto ma questi colori sono stati difficili da rendere in foto..almeno per me.
A dire il vero nella testa avevo in mente un altro ingrediente che però si è rivelato inadatto (diciamo così) per cui è stata cambiata in corso d’opera ma l’idea essenziale era quella iniziale.

Alla fine dopo vari esperimenti, aver pitturato casa a pois rossi ( scherzo) ecco la ricetta, sono molto soddisfatta perchè l’abbinamento sembra riuscito, insomma a me è piaciuto molto e anche a chi lo ha assaggiato.

Canapè di Pain d’epices con coulis di barbabietola rossa, patè di anatra all’arancia e piccola gelatina di Bella Estate

Cosa occorre:
 1 bottiglia di Moscato Passito Bella Estate Terre da Vino
 3 fogli di colla di pesce
 2 barbabietole rosse fresche (le ho cercate in ogni mercato alla fine le ho trovate  a Campo de fiori)
 1 vasetto di patè d’anatra all’arancia Fauchon 

Per il Pan d’Epices morbido

120 gr di burro
75 gr di zucchero di canna scuro
125 gr di miele di melata Api & Api
280 gr di farina 00
2 cucchiaini da tè di zenzero in polvere
1/2 cucchiaino da tè di cannella in polvere
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale
1 vasetto di yogurt magro da 115 gr
 2 uova
Foderate uno stampo rettangolare di 20 cm di lato con carta da forno. Inun piccolo pentolino far sciogliere il burro a fuoco basso, lo zucchero e il miele. lasciate intiepidire.
Setacciare la farina, le spezie e il lievito e il sale in una ciotola oppure nella planetaria. Aggiungete lentamente la preparazione di burro e miele e mandare a velocità media; aggiungere le uova sgusciate, lo yogurt. Lasciare amalgamare bene. versare il composto nello stampo e infornare a forno preriscaldato a 170° per circa 40 minuti. Lasciare raffreddare completamente nel suo stampo.
Tagliare il pan d’epices a fette e  con un coppapasta rotondo o con un piccolo bicchiere ricavarne dei piccoli dischetti che saranno le basi per i canapè. Se preferite potete tostarli leggermente.

Lavare e pelare le barbabietole, tagliarle in quattro spicchi e  cuocerle a vapore. quando saranno ben cotte frullarle con pochissima acqua di cottura fino a ridurle a crema. Salarle leggermente e aggiungere un filino di olio. Con un cucchiaino ricoprire la base di ogni disco di pan d’epice e adagiarvi sopra una pallina di patè d’anatra.

Preparare le gelatine di passito.
In un pentolino mettere mezzo bicchiere di Moscato Passito e portarlo a bollore. Far evaporare l’alcool.
Nel frattempo mettere i fogli di gelatina in acqua fredda per 10 minuti strizzarli e unirli al passito a fuoco basso girare il pentolino finchè si sono sciolti e amalgamati. Versate in piccoli stampi e tenere in frigo per circa 1 ora. Tagliare le gelatine a piccoli cubetti, che serviranno per decorare il piatto ma che andranno mangiate.

Servire con un bicchiere di passito Bella Estate!!

9 Comments on Canapè di pain d’epices con coulis di barbabietola rossa, patè d’anatra all’arancia e piccole gelatine di Bella Estate

  1. Ambra
    1 Marzo 2012 at 9:48 (9 anni ago)

    Per me è un piacere essere la prima a commentare il tuo capolavoro che è praticamente argomento delle nostre conversazioni da tempo!!! Inutile dire che le sfide io e te le prendiamo allo stesso modo ma fammi dire che abbiamo già vinto, questo contest ci ha unite ancora di più, è stato bello scambiarsi consigli e sostegno!!! Sono orgogliosa di te.
    Un bacio e in bocca al lupo stellina!
    A.

  2. Ale
    1 Marzo 2012 at 15:37 (9 anni ago)

    semplicemente…meraviglioso..di presentazione e credo pure di gusto! Chissà se sabato riuscirò a incontrarti =) bacio

  3. Valentina
    1 Marzo 2012 at 17:48 (9 anni ago)

    che piatto chic!!!davvero complimenti!!

  4. Ely
    1 Marzo 2012 at 19:05 (9 anni ago)

    Ammazza che piatto elegante!!!!! Favoloso e l'abbinamento al vino! Grandissima!!! Baciii

  5. Claudia
    2 Marzo 2012 at 9:21 (9 anni ago)

    tesoro così mi emozionoooo!!!!eheheh..quanto ne abbiamo parlato di questa ricetta. hai ragione abbiamo già vinto perchè è stato bellissimo confrontarsi. Anche io lo sono di te…crepi il lupo e a prestissimo!!!!smack

  6. Claudia
    2 Marzo 2012 at 9:23 (9 anni ago)

    grazie Ale!! sabato?? dove??

  7. Claudia
    2 Marzo 2012 at 9:24 (9 anni ago)

    Ely, è stata una bella sfida!!! mi fa piacere che ti piaccia..bacioni

  8. dolci a ...gogo!!!
    2 Marzo 2012 at 11:06 (9 anni ago)

    Claudia ho partecipato anch'io a questo contest ma dopo aver visto la tua ricetta la mia di sicuro passa in secondo piano…belle le foto meravigliosa la ricetta insomma è tutto super!!baci,Imma

  9. fiordarancio
    5 Marzo 2012 at 16:32 (9 anni ago)

    Ciao Claudia puoi passare da me ho una sorpresa per te ciao Giovanni

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.